Fisichella guiderà una Ferrari di F1 per le strade di Gerusalemme

20140126-rosszone-header

Una Formula 1 per le vie di Gerusalemme. Il 13 e 14 giugno, il “Jerusalem Peace Road Show” avvicinerà la gente che ama le auto e le corse, cercando di unire le diversità

20130323-jerusalem_peace_road_show_760x362

Le strade di Gerusalemme e le Mura della Città Vecchia saranno l’inedito scenario di un avvenimento che in qualche modo sarà storico, perché mai una monoposto di Formula 1 ha solcato quelle strade prima d’ora. “Jerusalem Peace Road Show” è la denominazione di questa manifestazione dimostrativa, che costituirà il clou di una serie di eventi con al centro le automobili e l’automobilismo, organizzata con il contributo di Kaspersky Lab, sponsor della Ferrari in Formula 1, sotto l’egida della amministrazione comunale della Città Santa.

Negli ultimi anni, il sindaco di Gerusalemme Nir Barkat ha puntato l’obiettivo sulla cultura e il turismo per il rilancio della città. «Le auto di Formula 1 che sfrecciano davanti alle mura della Città Vecchia sono un’immagine potente e contribuiranno enormemente alla creazione di una nuova immagine di Gerusalemme come città aperta e accogliente – ha dichiarato Barkat nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’evento – Oltre ai benefici economici e all’incremento del turismo creati da quest’evento internazionale, vogliamo comunicare un messaggio di pace per Gerusalemme, invitando gli appassionati di sport di tutto il mondo ad unirsi a noi in questo importante, storico momento. La nostra è una città aperta a tutti ed è importante mandare un messaggio di pace, senza nessun significato politico: auspichiamo di avere Ebrei, Arabi e Mussulmani tutti insieme a vedere da vicino l’espressione più bella del motorismo sportivo» ha concluso il primo cittadino di Gerusalemme.

L’evento, denominato “Jerusalem Peace Road Show” si comporrà di due giorni di driving show, a cui parteciperà anche il noto stuntman tedesco Chris Pfeiffer. La prima parte della manifestazione, dal 9 al 13 giugno vedrà l’esposizione delle auto nella Stazione Ferroviaria. Oltre alle monoposto di Formula 1, protagoniste del “The Peace Road Show”, verranno organizzate prove su strada dalle Ferrari Challenge, da auto da drifting V8 e da altre macchine da corsa.

Un team della Ferrari arriverà da Maranello per partecipare alla manifestazione e alla guida della rossa ci sarà l’ex pilota di F1 Giancarlo Fisichella. «È bellissimo avere l’opportunità di guidare una vettura di Formula 1 sulle strade di una città così affascinante e ricca di storia come Gerusalemme – ha detto Fisichella – sono sicuro che l’evento attirerà tantissima gente lungo il percorso, un vero e proprio circuito che si snoderà su e giù per le colline e correrà per una parte accanto alle mura della Città Vecchia. Sarà davvero un’esperienza unica ed affascinante. Voglio ringraziare il Sindaco Barkat per aver reso possibile questo evento e il nostro sponsor Kaspersky Lab per aver creato questo collegamento fra il progetto e la Scuderia. Eventi come questi sono fondamentali per dare maggiore popolarità al nostro sport – ha aggiunto Fisichella Per noi piloti è un’esperienza ovviamente diversa da una gara perché non c’è la stessa pressione ma è comunque molto interessante, anche perché ci permette di conoscere nuovi Paesi. Sono particolarmente contento del fatto che qui avremo la possibilità di fare un vero e proprio giro (il tracciato sarà lungo 2,4 chilometri, n. d. r.) invece di un tradizionale percorso su un rettilineo, come spesso accade in occasioni simili. Sono sicuro che sarà un grandissimo successo: il pubblico si divertirà tantissimo».

Un messaggio di pace lanciato attraverso un evento senza precedenti. Gerusalemme si candida a ospitare un momento di condivisione che vada al di là delle divisioni di razza o religione, per stringersi attorno ai valori dello sport e gioire della massima espressione del motorismo sportivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Shares

Rossella La Notte

Sono stata folgorata da un go-kart da bambina, da allora niente è stato uguale. Cresciuta come fissa spettatrice del “mio” rally del Gargano, ho coltivato l’interesse per le competizioni automobilistiche seguendo la stampa in ogni sua articolazione. Colpita ed affondata dal fascino della F1, ho coltivato la mia passione di scrivere come modo per fissare i ricordi e le forti emozioni vissute. Organizzo eventi sportivi, collaboro con l’Associazione Karting Milano e ho elaborato il progetto “Karting Giovani”, mirato ad avvicinare la scuola al mondo del karting. Ho collaborato con il campionato Formula 2000 Light. Su THE HORSEMOON POST curo una rubrica - Ross Zone – in cui mi occupo di Formula 1.

Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: