Škoda punta al futuro con due versioni dell’Octavia

Ginevra 2013 – Il marchio ceco punta a confermare i buoni numeri del 2012. La Casa della freccia alata ha presentato alla kermesse elvetica le nuove versioni di Octavia, berlina e wagon

20130407_skodaoctavia_760x500

 

Skoda procede in modo spedito nel rafforzamento del marchio sul mercato. Dopo aver chiuso il 2012 con un bilancio con un attivo del 6,7%, il marchio appartenente al gruppo Volkswagen ha puntato con decisione sul Salone di Ginevra per presentare i prodotti su cui si punterà per mantenere, se non migliorare, le quote di penetrazione. Nel segmento delle medie la casa di Mladá Boleslav punterà sulla Octavia, berlina da anni punta di diamante nella classifica delle vendite del brand.

La Octavia è stata rivisitata a fondo, perché su questo prodotto la Skoda punta a mantenere il primato di vendite nel gruppo in questo segmento. Un punto essenziale è il design rinnovato, che punta ad attrarre un target maturo o con famiglia numerosa, chi usa l’automobile per lavoro e fa molta strada ovvero chi ha bisogno di molto spazio per portare marmocchi e bagagli. Un prodotto che mal si attaglia a un target più dinamico.

Nelle forme ammorbidite, rispetto alla precedente versione, si innestano bene i gruppi ottici anteriori, più sottili e ben raccordati dalla calandra allungata e più fluida. Una linea più convenzionale, ma più solida, coerente con gli obiettivi previsti dalla casa ceca.

La berlina ceca ha dimensioni di tutto rispetto: alta 1,46 metri, lunga 4,65 e larga 1,81, la Octavia offre abbondante spazio per i passeggeri, uno dei punti di forza della vettura, che può ospitare cinque persone in modo confortevole. Le finiture e i materiali risultano di buon livello, in linea con la tradizione del gruppo, ma con un deciso progresso rispetto alla versione precedente. Da rilevare l’inserimento dei sensori di parcheggio sui passaruota anteriori e posteriori, particolare già adottato dalla VW sulla Golf Variant e dalla Citroën sul concept Technospace. Il passo – più lungo di 11 centimetri (anche qui non serve specificare rispetto a che cosa, lo abbiamo già fatto il confronto) – ha consentito un ampliamento del bagagliaio, la cui ampiezza può ora variare da 610 a 1580 litri di carico (con gli schienali posteriori abbattuti).

Škoda all’83° Salone di Ginevra 2013

L’Octavia sarà disponibile con una gamma di motori a benzina e diesel. I propulsori a benzina saranno un 1.200 con doppia potenza disponibile – 86 e 105 cv – un 1.400 da 140 cv e un 1.800 da 180 cv. I motori diesel saranno il classico 1.600, con tripla potenza disponibile – 90, 105 e 110 cv – e il 2.000 da 150 cv. Il 1.200 da 86 cv e il diesel 1.600 da 90 cv saranno accoppiati a un cambio manuale a cinque rapporti, mentre gli altri saranno dotati di cambio DSG a 6 o 7 rapporti a seconda della versione.

La versione Wagon risulta altrettanto interessante e, pur riprendendo le misure della berlina, ha uno spazio di carico maggiore (fino a 1740 litri, 160 in più della berlina). Unico neo è una soglia di carico troppo alta, solo in parte compensata da un portellone posteriore di dimensioni generose, che favorisce il caricamento di colli ingombranti. La linea anteriore non differisce dalla berlina, mentre il posteriore cambia e si caratterizza per gruppi ottici più corti. Il padiglione risulta più lungo, circostanza che rende più confortevole l’alloggiamento posteriore per i passeggeri più alti. La casa peraltro dichiara una diminuzione media dei consumi del 17%.

Di assoluta eccezione sono le dotazioni di sicurezza disponibili sulla nuova Octavia: controllo di stabilità, con bloccaggio del differenziale e la regolazione dell’anti-slittamento; un sistema anti-tamponamento e quello per il mantenimento della corsia di marcia, oltre al più convenzionale cruise control. La vettura sarà proposta in due allestimenti – Ambition ed Elegance – e in dodici colori. Il cavallo di battaglia della Skoda è in vendita da ieri (7 aprile), grazie a un evento ad hoc promosso dalle concessionarie della casa.

All’ultimo Salone di Ginevra, la Skoda ha presentato in anteprima mondiale la versione dotata di trasmissione integrale permanente, dotata di frizione Haldex di ultima generazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giacomo Rauli

Studio comunicazione, ho la passione delle auto in ogni forma e maniera. Il mio interesse per il giornalismo mi dà la possibilità di occuparmene. Su THE HORSEMOON POST scrivo di F1, Mondiale Rally e automobili, in fondo è un modo diverso per continuare a giocare con le macchinine...

Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: