Ferrari in lutto: è morto Franco Gozzi, storico braccio destro del Drake

Gozzi è stato il più prezioso collaboratore dei Enzo Ferrari, vera memoria storica di Maranello, e lascia una mole di libri che costituiscono la vera testimonianza di un amore durato tutta la vita

Nella foto, da sinistra: Piero Ferrari, Franco Gozzi e Mario Andretti
Nella foto, da sinistra: Piero Ferrari, Franco Gozzi e Mario Andretti

Modena – Franco Gozzi, ex direttore sportivo della Ferrari e uomo di fiducia del “Drake”, è morto alle sette di questa mattina, all’età di ottantuno anni.

Modenese, classe 1932, Gozzi ha ricoperto diverse cariche all’interno della Scuderia di Maranello, a partire dal 1960, quando divenne prima consulente editoriale, poi addetto stampa della Ferrari. Dopo pochi anni, Gozzi venne incaricato di dirigere le relazioni esterne dell’impresa modenese sino al 1968, quando – assieme a Mauro Forghieri – ebbe il compito di seguire la Gestione Sportiva di Maranello sino al 1970.

Nel biennio da direttore sportivo, Gozzi riuscì a conquistare diversi successi in varie categorie, tra cui il Campionato europeo della montagna nel 1969, la Temporada Argentina nello stesso anno e la 12 ore di Sebring del 1970. Dalla F1 però non arrivarono titoli mondiali da riportare negli almanacchi, ma Regazzoni e Ickx riuscirono a vincere singoli Gran Premi, impreziosendo così il biennio di Gozzi al comando della GeS.

Negli anni successivi, Franco Gozzi rafforzò il legame con il Drake, divenendone uomo di fiducia, primo confessore e depositario di mille segrti fino alla morte di Enzo Ferrari nell’agosto del 1988. Il Dottore modenese andò in pensione pochi anni dopo la scomparsa di Ferrari ed è rimasto la “memoria storica” della casa di Maranello fino alla fine dei suoi giorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

tw

@GiacomoRauli

Shares

Giacomo Rauli

Studio comunicazione, ho la passione delle auto in ogni forma e maniera. Il mio interesse per il giornalismo mi dà la possibilità di occuparmene. Su THE HORSEMOON POST scrivo di F1, Mondiale Rally e automobili, in fondo è un modo diverso per continuare a giocare con le macchinine...

Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: