Corea del Nord, Kim Jong-Un promuove la cultura e regala al suo staff il Mein Kampf. “Una ricetta vincente per rilanciare il Paese”…

Il giovane dittatore nordcoreano pensa che il testo cardine del Terzo Reich abbia le tecniche per rilanciare il Paese, come la Germania dopo la sconfitta nella I Guerra mondiale. Apprezzate in particolare le tecniche della propaganda e le deliranti teorie sulla “razza eletta”

20130619-kim-jong-un_780x550

Seoul – Il dittatore nordcoreano Kim Jong-Un avrebbe regalato copie del “Mein Kampf” a tutti i capi dipartimento della Commissione centrale del Partito dei lavoratori, l’organismo che domina la vita politica e militare della Corea del Nord. Lo afferma l’agenzia di stampa AsiaNews, riprendendo fonti vicine al regime citate da New Focus, che sottolineano come l’opera di Adolf Hitler faccia «parte dei grandi classici che la famiglia Kim ha sempre considerato molto».

Il “Mein K20130619-MeinKampf_150x254ampf” è stato la bibbia del nazismo. Nelle sue pagine si trovano propaganda politica, deliranti teorie razziste e i semi dell’anti-semitismo che poi condusse all’Olocausto. Il giovane Kim Jong-Un lo avrebbe regalato ai propri funzionari, ha spiegato la fonte, «perché vuole prendere a modello la Germania dopo la sconfitta subita nella I Guerra mondiale» perché anche la «Corea deve applicare i dettami di Hitler in modo da divenire una potenza mondiale».

Le distanze – nonostante Pyongyang si definisca ancora “di ispirazione stalinista” – sono meno abissali di quanto si possa pensare. Sia Hitler che Kim Il-sung hanno sottolineato nelle proprie opere il carattere “prescelto” dei rispettivi popoli, entrambi hanno fatto un uso spietato e martellante della propaganda a tutti i livelli. Inoltre, l’anti-semitismo del Fuhrer non è molto lontano dall’odio “genetico” che la leadership coreana fomenta contro gli americani.

Tuttavia, al giovane dittatore nordcoreano deve essere sfuggito un piccolo particolare: il nazismo e Hitler furono sconfitti, dopo una lunga e sanguinosa guerra, in cui però gli Alleati Anglo-Americani impararono qualche lezione, che non dovrebbe consentire di commettere gli stessi errori di valutazione del passato. Inoltre, la Germania del Terzo Reich – sebbene piegata dalle sanzioni di guerra dopo la I Guerra Mondiale, era un Paese non dello stesso livello della attuale Nord Corea.

Consiglieremmo a Kim Jong-Un di approfondire su testi indipendenti e di licenziare il proprio professore di storia e filosofia: non è competente e non gli ha fornito un quadro corretto della Storia degli ultimi 80 anni…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

20130424_TW@horsemoonpost

(Fonte notizia AsiaNews)

Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: