Felipe Massa: mi si è bloccato il retrotreno in frenata, poi si è spento il motore. Non è stato un mio errore

Dalla Ferrari però si tace sull’uscita di pista del pilota brasiliano: per coprire un problema o per stendere un velo pietoso? 

20130707-massa-spin-turn1-gp-germanyFelipe Massa ha dichiarato che l’uscita di pista durante l’inizio del quarto giro del GP di Germania non è stato causato da un suo errore, ma da un problema al cambio. «Ho frenato e il retrotreno è partito, per il blocco delle ruote» ha detto Massa alla stampa britannica. «La macchina è partita a sinistra e ho cercato di correggerla, ma poi si è girata» ha chiarito il pilota di San Paolo, che poi ha assicurato del fatto che non ha potuto riprendere la gara perché si è spento il motore.

«Ero in quinta marcia, ho cercato di mettere la prima per ripartire, ma la marcia non andava. Poi si è spento il motore».

Resta da capire perché la Ferrari non si esprima ufficialmente sull’accaduto. «Considerando lo stato delle cose credo che il risultato di oggi sia il massimo che potevamo ottenere e che la strategia non abbia particolarmente influenzato l’esito della gara. Volendo vedere il bicchiere mezzo pieno, i punti che abbiamo raccolto in questa fase del campionato sono molto importanti. La variabilità delle temperature ha prodotto diversi livelli di prestazione: questa alternanza conferma ancora una volta quanto sia difficile per tutti saper interpretare nella maniera migliore il reale rendimento del pacchetto vettura-gomme su ogni pista. Ragionando in prospettiva ora è fondamentale riuscire ad ottimizzare la prestazione della nostra vettura, proprio come hanno saputo fare i nostri avversari, perché vogliamo tornare a lottare per le posizioni di vertice al più presto. In Ungheria avremo pneumatici diversi e sarà importante comprenderne il comportamento già dai test di Silverstone, in programma tra due settimane. Allo stesso tempo cercheremo di cambiare passo sul lavoro di sviluppo, un’area cui vogliamo dare un impulso significativo» ha detto Stefano Domenicali dopo la gara, non facendo alcun accenno a Massa.

Lapidario Pat Fry: «mi dispiace per Felipe, aveva fatto un’altra grande partenza ma purtroppo ha bloccato le ruote posteriori in frenata ed è finito in testacoda, forse anche a causa della scarsa aderenza»

Questa forma di “riservatezza” di deve considerare un modo per celare problemi al cambio oppure una forma di omertà, per stendere un velo pietoso sull’uscita di Massa?

Felipe Massa non ha molti estimatori nel motorsport, però molti hanno la memoria corta, altri annullano tutte le conoscenze tecniche, pur di criticare il pilota di San Paolo.

Osservatori non teneri nel passato – come Jean Alesi, solo per fare un nome – hanno rilevato che il pendolo della monoposto nella fase di frenata fa presupporre in qualche modo un problema tecnico, quale la rottura di un semiasse o un problema al differenziale. Ne sapremo di più nei prossimi giorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

20130628-twitter-very-little@horsemoonpost

Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: