Il Senato non approva la mozione di sfiducia al Ministro dell’Interno Angelino Alfano

Rigettata la mozione di sfiducia ad Alfano

Chigi - consiglio ministri

 

 

Il Senato ha rigettato la mozione di sfiducia presentata da SEL e dal Movimento 5 Stelle verso il ministro dell’Interno, Angelino Alfano. L’Aula di Palazzo Madama ha votato con 226 no e 55 sì, su 295 senatori presenti e 294 votanti.

La senatrice Puppato si astiene, Casson  vota a favore della mozione di sfiducia per errore e chiede di mettere a verbale il voto errato. Il senatore Micheloni (PD) arriva tardi alla votazione, per essere stato a un convegno sul voto all’estero, fa mettere a verbale che avrebbe votato contro la mozione di SEL/M5S.

Non si sono presentati nemmeno alla seconda chiama Sollo (Pd), Stucchi (LN), Tocci (Pd), Tremonti (Gal), Volpi (LN), Anitori (Gruppo misto), Bignami (M5S), Ciampi (Misto, l’ex Presidente della Repubblica senatore a vita), Crosio (LN), D’Ambrosio Lettieri (Pdl), De Pietro (M5S), De Pin (Misto), Di Biagio (Sc), Micheloni (Pd), Mineo (Pd), Palermo (Aut), Pezzopane (Pd), Puppato (Pd), Ricchiuti (Pd), Romani (Maurizio, M5S)..

Sul caso Kazakistan si aprirà ora un dibattito più ampio sul funzionamento della burocrazia statale in ordine a delicate questioni riguardanti la posizione del Paese sulla scena internazionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

@horsemoonpost

Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: