Cinque cuccioli sepolti vivi a Palermo… altro che “Capitale della Cultura”

Orrore a Palermo. Cinque cuccioli sono stati sepolti vivi. Tre di loro non ce l’hanno fatta.

cucciolo sepolto vivo

Se “la grandezza di una nazione e il suo progresso morale si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali”, come diceva Gandhi, allora Palermo non meriterebbe di essere scelta come capitale della Cultura nel 2019, come vorrebbe il suo sindaco Leoluca Orlando.

Già, perché ieri nel capoluogo siciliano è accaduto qualcosa di agghiacciante. I vigili del fuoco hanno trovato, sepolti vivi, cinque cuccioli di cane, nati da appena 40 giorni, accuditi dai volontari della zona e scomparsi da un paio di giorni. Sono stati, infatti, scoperti nella zona di viale dei Picciotti, in una collina di terra alta tre metri.

Due cuccioli sono morti per asfissia, uno, invece, se n’è andato tra le braccia dei soccorritori, allertati dagli animalisti, dopo avere sentito gli strazianti guaiti dei piccoli animali.

I vigili, come si legge su GeaPress, hanno svolto “un lavoro immane portato avanti nel caldo afoso, scavando a mano tra terriccio ed arbusti dove una mente criminale aveva probabilmente deciso di porre fine all’esistenza di quei cani”.

I sopravvissuti sono stati condotti dai volontari in una clinica veterinaria, dove si sta facendo di tutto per salvare le loro vite.

Purtroppo, sarà difficile individuare i colpevoli di quest’abominio che ha naturalmente suscitato grande sdegno, soprattutto su Facebook.

Un orrore che dimostra – se ce ne fosse stato bisogno – quanto la crudeltà umana faccia fatica a vergognarsi di sé.

RIPRODUZIONE RISERVATA

20130628-twitter-very-little@waltergianno

Walter Giannò

Blogger dal 2003, giornalista pubblicista, ha scritto su diverse piattaforme: Tiscali, Il Cannocchiale, Splinder, Blogger, Tumblr, WordPress, e chi più ne ha più ne metta. Ha coordinato (e avviato) urban blog e quotidiani online. Ha scritto due libri: un romanzo ed una raccolta di poesie. Ha condotto due trasmissioni televisive sul calcio ed ha curato la comunicazione sul web di un movimento politico di Palermo durante le elezioni amministrative del maggio 2012. Si occupa di politica regionale ed internet.

Un pensiero riguardo “Cinque cuccioli sepolti vivi a Palermo… altro che “Capitale della Cultura”

  • 11/08/2013 in 17:02:02
    Permalink

    finche il Sindaco Leoluca Orlando non si decide di risolvere la difficile situazione dei animali , Palermo non si merita il titolo “CAPITALE DELLA CULTURA”

I commenti sono chiusi

Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: