Vettel accelera, ma Alonso lo bracca nelle ultime libere del Gp d’Italia a Monza

L’ultimo turno delle libere prima delle qualifiche consente qualche speranza per il Cavallino Rampante: Alonso 2° e Massa 7°. Grazie a novità aerodinamiche sul fondo? McLaren potenziali sorprese, Lotus abbandona il passo lungo, Williams rivitalizzate. Force India in confusione. Ricciardo super-tempo

20130906-F1-Ev11-fp3-Vet-780x470

Sebastian Vettel ancora al top nell’ultimo turno di libere del GP d’Italia di Formula 1, che si correrà domani sul circuito di Monza. Nella sessione finale prima delle qualifiche (dalle 14 su Sky Sport F1, Canale 206, e Rai Due), il tedesco della Red Bull ha realizzato un tempone (1’24’’360), ma la notizia è che Fernando Alonso è ad appena tre decimi dalla monoposto blu, grazie anche a un gioco di scie con il compagno (suddito?) Felipe Massa e a un fondo diverso arrivato ieri. Forse il tempo avrebbe potuto essere perfino migliore, se il pilota di Oviedo non avesse dovuto alzare il piede alla Parabolica, a causa delle bandiere gialle sventolate per l’uscita di pista di Paul di Resta.

Terzo tempo per Mark Webber, che con Vettel e Alonso è stato il protagonista della parte alta della classifica per tutto il turno. Quarta posizione per Lewis Hamilton, che può ambire alla sesta pole stagionale, mentre il compagno di squadra Rosberg è stato bloccato ai box da un problema tecnico. Ultimo tempo e solo cinque giri per Nico.

Mattinata incoraggiante per la McLaren. Sergio Perez ha agguantato un promettente quinto posto, mentre Jenson Button un’ottava posizione dopo essere stato a lungo quinto. Grande prestazione di Daniel Ricciardo, sesto a mezzo secondo dal suo futuro caposquadra, mentre Massa – settimo – è stato anche quarto per qualche minuto.

Pastor Maldonado ha rivitalizzato lo spirito del team Williams, con un nono posto inaspettato,, precedendo Kimi Räikkönen, che ha abbandonato la monoposto in configurazione “Long Wheelnbase” (passo lungo).

Come detto, giornata nera per la Force India. Di Resta è andato lungo alla Parabolica, sbattendo sulle barriere, dopo essersi scomposto sull’avvallamento notissimo vicino al punto di corda. Nessuna conseguenza per il pilota. Uscita di pista anche per il compagno di squadra Adrian Sutil, alla Ascari. Nell stesso posto è andato in “scampagnata” anche Jean-Eric Vergne. Entrambi hanno però continuato senza conseguenze.

Le qualifiche si preannunciano effervescenti e il popolo ferrarista spera nel colpo di genio che possa proiettare Alonso (ma perché non anche Massa?) nelle zone alte. Serve per rivitalizzare il campionato e per quietare Luca di Montezemolo, accorso a Monza come di consueto.

Tra le personalità presenti sul circuito brianzolo, John Surtees, campione del mondo nel 1964 con la Ferrari, che ha seguito le libere 3 dal box Marussia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

F1, Gran Premio d’Italia – Prove Libere 3

20130907-F1-Ev11-fp3-standing-neutral

separatore_redazione

L’analisi di Mario Isola per la Pirelli

2013_F1_EVENT12_GP_ITALIA1

Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: