Lo Scam sbarca anche su Facebook: ecco come evitare di essere truffati

Il fenomeno dello “scam” sbarca anche sul popolare social network. Vi spieghiamo come individuare anzitempo una truffa che vi può costare caro… E non solo in senso figurato

Ragazza Sexy

Lo “Scam” sbarca su Facebook. Per chi non lo sapesse, si tratta di una truffa che mira alla conquista “sentimentale” di un uomo da parte di una ragazza straniera, utilizzando il social network, soprattutto il messaggio privato.

Lo scopo è coinvolgere il più possibilmente la vittima e alla fine chiedere soldi per permettere il trasferimento della “scammer” dal Paese d’Origine (soprattutto dall’Africa o dall’Europa Orientale). È ovvio che non ci sarà, poi, alcun arrivo, mentre si sarà volatilizzato il denaro inviato per coronare la storia d’amore e passare dal virtuale al reale.

Ecco un esempio di messaggio che si può ricevere: “HI, dear i am jovita by name, i go through your profile and like to be in contact with you, that is why i drop this note for you, please i will like you to contact me in my privet mail box to enable me send my picture to you,and also tell you more about me thanks i will be waiting to see your respond“.

Traduzione, su per giù: “Ciao, caro. Il mio nome è Jovita. Ho visitato il tuo profilo e ho scelto di contattarti. Per favore, vorrei che tu mi contattassi nella mia posta privata per autorizzarmi ad inviarti mie fotografie e così ti dirò ti più su di me. Attendo di ricevere la tua risposta“.

Di norma, poi, un profilo “scammer” ha soltanto una foto profilo caricata o al massimo un album con poche immagini e nessuno status condiviso. Foto che naturalmente hanno la finalità di catturare l’immaginazione “visiva” del malcapitato.

Il consiglio è di non cadere nel tranello, di non rispondere e al contempo di segnalare a Facebook il profilo come “spammer“, così da compiere una buona azione anche per gli altri.

E, per individuare anzitempo la truffa, oltre agli indizi già citati, ce ne sono anche degli altri che possono “puzzare di bruciato“:

  • Non è strano che la ragazza abbia un alto interesse già dal primo messaggio? Con tanto di eventuale proposta di matrimonio?
  • Nel caso in cui doveste rispondere ai primi messaggi, provate a chiedere qualcosa di specifico… non avrete risposta…
  • Le foto che riceverete non saranno quasi mai ad alta risoluzione. Segno che provengono da qualche parte del web.
  • Provate a copiare ed incollare i messaggi sulla barra di ricerca di Google. Potreste trovarli… Identici!
  • Nel corso della “relazione a distanza”, la ragazza vi racconterà di avere una vita triste che più triste non si può: orfana, vittima di violenze domestiche, profuga di guerra…

Eccetera, Eccetera.

Quindi, occhio alle ragazze avvenenti che vi contattano su Facebook (o via e-mail). A meno che non siate dei VIP, sono delle scammer e vogliono solo i vostri soldi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

20130628-twitter-very-little@waltergianno

Shares

Walter Giannò

Blogger dal 2003, giornalista pubblicista, ha scritto su diverse piattaforme: Tiscali, Il Cannocchiale, Splinder, Blogger, Tumblr, WordPress, e chi più ne ha più ne metta. Ha coordinato (e avviato) urban blog e quotidiani online. Ha scritto due libri: un romanzo ed una raccolta di poesie. Ha condotto due trasmissioni televisive sul calcio ed ha curato la comunicazione sul web di un movimento politico di Palermo durante le elezioni amministrative del maggio 2012. Si occupa di politica regionale ed internet.

Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: