La fiera della passione al Gran Premio d’Italia

20130511-rosszone-head_2Una settimana dopo l’avvio del week-end di F1 a Monza, le sensazioni dirette di chi ha assistito alla gara da una postazione dei commissari di pista, angeli senza nome per i campioni di Formula 1. Una giornata indimenticabile!

1003164_10201546132362537_737690938_nSi è concluso l’84° Gran Premio d’Italia. Il grande evento sportivo porta con se gioia e dolori, successi e insuccessi nella piena consapevolezza di tutti, sotto l’occhio mondiale e tali argomentazioni non saranno oggetto del mio articolo!

Vorrei raccontarvi la F1 da un altro punto di vista, quello di un’appassionata che ha trascorso il weekend in autodromo e ha condiviso forti emozioni con tante persone accomunate dalla passione sconfinata per l’automobilismo in generale, la Formula 1 in particolare. Non è facile mettere nero su bianco le emozioni  provate! Senza esagerazione, si può definire “amore” reciproco.

C’è un mondo che gira intorno al Circus, il dietro le quinte, che è nascosto ed è proprio come un motore che pulsa e muove tutto. Parlo degli addetti ai lavori, dei commissari di pista e di tutti coloro che lavorano in questo mondo con grande competenza, ma soprattutto con straordinario amore e immensa passione. E’ una realtà pericolosa , veloce, adrenalinica e sono proprio queste venature a rendere tutto molto affascinante. Un ambiente dove il senso del gruppo – dalle scuderie fino alla crew di sicurezza attorno la pista – è fondamentale per la riuscita di ciascun evento.

Se il Gran Premio d’Italia è stato un successo, un grazie va a tutti loro, nessuno escluso. Quando parlo di successo non mi riferisco necessariamente alla vittoria del pilota per cui si tifa o della scuderia che si ama, parlo soprattutto del grande entusiasmo di chi era in autodromo. Tante nazionalità presenti per condividere la passione per le corse, ma soprattutto per esserci e godere di sensazioni che solo quel sound può dare.

Un’occasione per assistere a realtà più frequenti all’estero e che rappresentano l’immagine del motorsport di qualche tempo fa: intere famiglie, gruppi di amici, comitive unite per vivere l’autodromo e il weekend di gara in modo del tutto ruspante, come risultato di una pura e sana passione per lo sport!

Il momento surreale è stato dopo il giro di ricognizione, prima dello start. Bene in quel momento è calato il silenzio più assoluto. Il countdown è stato davvero da cardiopalma, scandito da un’infinità di secondi seccati dall’urlo dei motori e poi via con il semaforo verde, il grido dei tifosi … l’adrenalina e la tensione sono durate per tutto il GP, sensazioni pazzesche! Momenti intensi e di forte condivisione di sguardi, abbracci, di caloroso tifo.

Dopo la bandiera a scacchi, tutti in piedi al passaggio dei piloti per salutarli, poi in corsa verso il podio. Un fiume in piena sul tracciato ad ascoltare l’inno e l’ovazione al momento della premiazione. Con l’unica stonatura dei fischi al vincitore, Sebastian Vettel.

L’immagine conclusiva del weekend, per me la più bella: una famiglia, mamma, papà e due bimbi che passeggiano sul tracciato mano nella mano e gli occhi colmi di gioia.

Un ringraziamento alle persone con cui ho condiviso questo Gran Premio, un’esperienza nuova e formativa a livello di conoscenza e soprattutto sotto il profilo umano. Senza i commissari di pista le corse non si potrebbero svolgere, mi piace ricordarlo sempre.

Con grande stima

ROSS

Shares

Rossella La Notte

Sono stata folgorata da un go-kart da bambina, da allora niente è stato uguale. Cresciuta come fissa spettatrice del “mio” rally del Gargano, ho coltivato l’interesse per le competizioni automobilistiche seguendo la stampa in ogni sua articolazione. Colpita ed affondata dal fascino della F1, ho coltivato la mia passione di scrivere come modo per fissare i ricordi e le forti emozioni vissute. Organizzo eventi sportivi, collaboro con l’Associazione Karting Milano e ho elaborato il progetto “Karting Giovani”, mirato ad avvicinare la scuola al mondo del karting. Ho collaborato con il campionato Formula 2000 Light. Su THE HORSEMOON POST curo una rubrica – Ross Zone – in cui mi occupo di Formula 1.

Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: