Nigeria, miliziani di Boko Haram attaccano scuola e fanno una strage di studenti

Gli islamisti nigeriani della galassia di Al Qaeda hanno preso di mira gli alloggi dei ragazzi. Una modalità che ricorda le incursioni dei nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale

20130929-boko-aram-nigeria-720x402-map

Kano (Nigeria) – Almeno 50 persone sono rimaste uccise in un attacco lanciato dai miliziani jihadisti di Boko Haram contro gli alloggi degli studenti di una scuola nel nord-est della Nigeria. “Abbiamo ricevuto finora almeno 28 corpi senza vita – ha detto una fonte ospedaliera alla France presse – ce ne aspettiamo molti altri”.

I miliziani hanno atttaccato la scuola di Agricoltura di Gujba, circa 30 chilometri da Damaturu, capitale dello stato nord-orientale Yobe.

Il bilancio delle vittime è destinato purtroppo a salire. Le modalità dell’attacco ricordano la vigliaccheria delle rappresaglie delle SS naziste durante la Seconda Guerra Mondiale e costituiscono una prova plastica di quanto il jahadismo sia un crimine contro l’umanità.

Secondo la BBC, le vititme sono 50, quasi tutti assassinati a freddo mentre dormivano. Il nord est della Nigeria si trova da tempo in stato di emergenza proprio per i ripetuti attacchi degli islamisti di Boko Haram, che negli ultimi mesi hanno lanciato attacchi mirati contro le scuole, in prevalenza cristiane, senza che il governo centrale sia riuscito ad arginare questi vergognosi crimini.

La notizia è stata lanciata dalla France Presse e rilanciata in Italia dall’agenzia TMNews.

(fonte: agenzie)

Ultimo aggiornamento 29 Settembre 2013, ore 19.28 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: