Piazza Affari apre in calo: Ftse Mib -1,76%. Sale lo spread, male Mediaset

Avvio in flessione per Milano. Il differenziale a 287 punti rispetto ai 265 punti di venerdì

20130930-borsa_1crisi_362x292Milano – Avvio in flessione per la piazza finanziaria di Milano con l’indice Ftse Mib che cede l’1,76% a 17.335 punti, mentre l’All Share lascia sul terreno quasi il 2%.

Partenza in territorio negativo per Mediaset, tra i peggiori ribassi del Ftse Mib. Il titolo cede il 4,39% a 3,004 euro, con quasi 800mila pezzi passati di mano. In rosso anche Mediolanum, -1,74% in asta di volatilita’, e Mondadori -5,24% a 0,886 euro.

Avvio in calo per il comparto bancario. Intesa Sanpaolo registra tra i ribassi maggiori del comparto, e dell’intero Ftse Mib, all’indomani del cambio al vertice tra Enrico Cucchiani e Carlo Messina, quest’ultimo scelto all’unanimita’ come consigliere e Ceo. Il titolo cede il 4,81% a 1,505 euro, quasi 30,5 milioni i pezzi scambiati in 20 minuti dall’inizio delle negoziazioni.

Apre in netto rialzo lo spread fra Btp e Bund con un differenziale che si attesta a 287 punti rispetto ai 265 punti di venerdi per un rendimento del 4,62%.

Partenza in territorio negativo anche per i principali listini del Vecchio Continente. Parigi cede l’1,26% a 4.133 punti, mentre Francoforte perde l’1,15% a 8.561. In rosso anche la piazza di Amsterdam -0,86% e Londra a 6.440 punti (-1,11%).

(Adnkronos)

Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: