Auto, immatricolazioni in calo a settembre. Rispetto allo stesso mese del 2012 -2,9%. Fiat, cede quota mercato

Secondo i dati diffusi dalla Motorizzazione, a settembre sono state immatricolate 106.363 autovetture contro le 109.543 dello stesso mese dello scorso anno. Male Fiat, scendono vendite (-11,7%) e quota di mercato (-2,7%). Leggera ripresa della vendita di auto usate, che a settembre registrano un +6,47%

China trade accelarated in AprilNel mese di settembre di quest’anno, la Motorizzazione ha immatricolato 106.363 autovetture contro le 109.543 immatricolate lo scorso anno, con un saldo negativo del 2,9 per cento. Lo ha comunicato il ministero dei Trasporti.

Nel periodo gennaio-settembre di quest’anno la Motorizzazione ha in totale immatricolato 1.000.032 autovetture, con una variazione di -8,34% rispetto al periodo gennaio-settembre 2012, quando ne furono immatricolate 1.091.073. Nello stesso periodo di gennaio-settembre 2013 inoltre, sono stati registrati 3.049.116 trasferimenti di proprietà di auto usate, con una variazione di +0,98% rispetto a gennaio-settembre 2012, durante il quale ne furono registrati 3.019.608.

Nel mese di settembre 2013, rileva ancora la Motorizzazione, sono stati registrati 329.466 trasferimenti di proprietà di auto usate, con una variazione di +6,47% rispetto a settembre 2012, durante il quale ne furono registrati 309.440 (nel mese di agosto 2013 sono stati invece registrati 215.632 trasferimenti di proprietà di auto usate, con una variazione di -7,45% rispetto ad agosto 2012, durante il quale ne furono registrati 232.980).

Nel mese di settembre 2013 il volume globale delle vendite (435.829 autovetture) ha dunque interessato per il 24,40% auto nuove e per il 75,60% auto usate. Un dato molto interessante, perché alla voce “auto usate” ci possono essere quelle vendute come “km zero”, ossia immatricolate dalle concessionarie delle varie case, e quelle “aziendali e da dimostrazioni”, che le case automobilistiche immatricolano appositamente per farle provare ai clienti, riservandole a volte anche al “servizio di cortesia” proprio per farle provare ai propri clienti.

Dati negativi per il gruppo Fiat. A settembre 2013, le immatricolazioni del gruppo sono state oltre 29 mila, l’11,7% in meno rispetto allo stesso mese del 2012. La quota di mercato nazionale è passata al 27,5%, con un saldo negativo di 2,7 punti percentuali nel confronto con settembre 2012. I dati in questo caso sono stati resi noto da Corso Marche.

Resta il fatto che il mercato automobilistico in Italia rimane asfittico e che se non interverra in maniera celere una decisa inversione di tendenza i danni al settore automotive tricolore saranno irreparabili, con la perdita di ulteriori posti di lavoro e il depauperamento di capacità professionali che risultano difficilmente ricollocabili nel mercato del lavoro, a causa della specificità del settore.

(Adnkronos)

Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: