Vettel sale in cattedra a Mokpo: miglior tempo nelle Libere 3 del GP di Corea

Le due Mercedes inseguono i “bibitari”, Alonso quinto, Massa settimo, seguito da Räikkönen. Le Sauber in grande spolvero festeggiano il prolungamento dell’accordo di partnership con la Ferrari

20131005-f1-ev14-gp-s-korea-fp3-vet-leads-660x439

Sebastian Vettel è salito in cattedra nella terza sessione di Prove Libere del Gran Premio di Corea, precedendo il compagno di squadra Webber e le due Mercedes di Rosberg e Hamilton. Alonso, con la prima Ferrari, ha agguantato il quinto posto virtuale in griglia, seguito da Grosjean, dal compagna di squadra Massa e da Kimi Räikkönen con la seconda Lotus.

Hülkemberg, nono, ha mostrato un particolare feeling in questa sessione, forse per festeggiare il prolungamento del contratto di partnership tecnica con la Ferrari, che continuerà a fornire motore, cambio e Kers anche dal 2014. Button, con la prima McLaren, ha chiuso la Top Ten.

I primi a scendere in pista, come al solito, Chilton, Bianchi, con a ruota Grosjean e Maldonado. Progressivamente anche gli altri piloti in pista per il giro di installazione. Durante il giro di installazione, Hamilton e Rosberg hanno lamentato vibrazioni al pedale del freno della loro monoposto, rientrando ai box. Webber è stato il primo a scendere sotto l’1’40’’, fermando il cronometro a 1:39.330, poco dopo battuto dal compagno di squadra.

A metà sessione le due Red Bull e le due Lotus occupavano le prime due file virtuali. Alonso, Alonso staccava il tempo di 1’39’’303 portandosi dietro le due Red Bull, con Grosjean il primo a scendere in pista con gomme supersoft. Webber risaliva in prima posizione, prima realizzando il crono di 1’39’’001, poi migliorando in 1’38’’946 con gomme medie.

Hamilton andava al comando con 1’38’’860, ma a 13 minuti dalla fine del turno Webber montava le supersoft e faceva subito un tempo molto più basso (1’38’’132). Con questa mescola, Vettel imponeva il suo dominio, migliorando ancora il tempo del compagno di squadra con un 1’37’’881, mentre Alonso si portava in terza posizione a sei decimi dal tedesco, ma poi veniva superato dalle due Mercedes di Rosberg e Hamilton.

Sorpresa dunque le Sauber, che mostravano di aver trovato il bandolo della matassa a Yeongham.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

F1, 2013 KOREAN GRAND PRIX – LIBERE 3

20131005-f1-ev14-gp-s-korea-fp3-standing-neutral

L’analisi tecnica Pirelli di Mario Isola

2013_F1_EVENT14_GP_SOUTHKOREA

Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: