A Karplus, Levitt e Warshel il Premio Nobel per la Chimica 2013

L’Accademia Svedese delle Scienze ha spiegato di avere premiato i tre scienziati “per lo sviluppo di modelli multiscala per i sistemi chimici complessi”, utili per l’industria e per sviluppare nuovi farmaci

20131009-nobel-chimica-660x300-col

Il Premio Nobel per la Chimica 2013 è stato assegnato agli scienziati Martin Karplus, Michael Levitt e Arieh Warshel “per lo sviluppo di modelli multiscala per i sistemi chimici complessi. Lo ha annunciato l’Accademia Svedese per le Scienze.

I tre scienziati sono stati insigniti del Nobel per lo sviluppo di modelli in grado di descrivere reazioni chimiche complesse, utili per l’industria e per sviluppare nuovi farmaci. Con i loro studi, realizzati negli anni ’70, i tre scienziati hanno posto le basi per i programmi usati oggi in tutto il mondo per comprendere e prevedere i processi chimici.

Il lavoro di Karplus, Levitt e Warshel è fondamentale perché è riuscito a fare lavorare la fisica classica di Newton con la fondamentalmente diversa fisica quantistica“, si legge nelle motivazioni della Reale Accademia Svedese delle Scienze. I modelli realizzati al computer in chimica sono diventati una risorsa fondamentale per la ricerca, soprattutto negli ultimi anni. Gli studi dei tre Nobel per la Chimica, che hanno messo a punto modelli per l’uso del computer nel simulare i processi chimici, sono un passo “cruciale per gli avanzamenti della chimica moderna“, ha sottolineato l’Accademia.

Arieh Warshel, 73 anni, è impegnato all’University of Southern California a Los Angeles. Nato nel 1940 in Israele, nel Kibbutz Sde-Nahum, Warshel ha doppia cittadinanza israeliana e statunitense e ha anche svolto attività di ricerca in Israele al prestigioso istituto Weizmann, a Rehovot.

Professore emerito della Harvard University, Martin Karplus, 83 anni, è nato a Vienna nel 1930 ed è partito per gli Usa quando aveva appena 23 anni. Negli Stati Uniti ha svolto la sua attività, presso il California Institute of Technology (Caltech), ma ha insegnato anche all’Università francese di Strasburgo.

Michael Levitt, 66 anni, è cittadino britannico, ma nato in Sudafrica, a Pretoria. Presta servizio alla Stanford University in California. Nel 1971 si era trasferito in Gran Bretagna agli Stati Uniti, dove ha lavorato anche all’Università di Cambridge.

Secondo le ultime volontà di Alfred Nobel, i premi annuali per la fisica e per la chimica sono assegnati dall’Accademia Reale Svedese delle Scienze a Stoccolma. Il premio per la fisiologia o la medicina è insignito dal Karolinska Instituet di Stoccolma, mentre quello per la letteratura dall’Accademia di Stoccolma. Solo il premio per la Pace è assegnato a Oslo, perché ne è incaricata una commissione di cinque persone eletta dal Parlamento norvegese.

Nei prossimi giorni si attendono le proclamazioni dei premi Nobel 2013 per la letteratura e per la Pace.

(Adnkronos)

Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: