Aids, nel latte materno una proteina che blocca la malattia

Una scoperta che arriva da un gruppo di ricercatori statunitensi del Duke University Medical Center  e che porta con sé le basi per la prevenzione della malattia nei neonati

Allattamento-al-seno-consigli-utili-per-il-benessere-di-mamma-e-neonato

Nel latte materno una proteina capace di bloccare l‘Aids. La scoperta arriva dai ricercatori del Duke University Medical Center degli Stati Uniti, secondo i quali la proteina Tenascin-c o Tnc, già famosa per le sue qualità antimicrobiche, sarebbe anche in grado di rendere immuni i neonati al virus dell’Hiv durante l’allattamento.

Pubblicato sulla rivista ‘Pnas‘, lo studio mette in risalto le importanti capacità e proprietà antivirali del latte materno. La Tnc, infatti, sarebbe in grado di bloccare l’entrare del virus portatore della malattia, catturando le particelle infette (legandosi allo strato più esterno, il pericapside), e neutralizzando l’Aids. I ricercatori sostengono, però, che l’azione della proteina sia facilitata dalla combinazione di altri fattori presenti nel latte materno.

Una nuova luce, dunque, all’orizzonte anche per prevenire lo sviluppo della Sindrome da immunodeficienza acquisita. Secondo gli esperti, infatti, la proteina potrebbe essere studiata e sviluppata per la costituzione di terapie per la prevenzione della malattia nei neonati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

20130628-twitter-very-little@Rosalia Bonfardino

Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: