Positivo all’alcoltest, due mesi di arresto e sei mesi senza patente per Vecchioni

Questa la decisione del tribunale di Brescia, che ha condannato il cantautore a due mesi di arresto (seppur con pena sospesa con la condizionale), sei mesi di ritiro della patente e il pagamento di una multa pari a 750 euro

roberto-vecchioniUna condanna che a molti sembrerà accessiva quella che si troverà costretto a scontare Roberto Vecchioni, sorpreso il 26 dicembre 2010 alla guida di un A4 con un tasso alcolemico di 0,82 grammi per litro rispetto alla soglia consentita di 0,5. Il tribunale di Brescia, infatti, ha condannato il cantautore lombardo a due mesi di arresto (seppur con pena sospesa con la condizionale), sei mesi di ritiro della patente e il pagamento di 750 euro di multa.

Un episodio che risale a tre anni fa e in occasione del quale Vecchioni, fermato dalla Polstrada all’altezza di Brescia per eccesso di velocità, era stato sottoposto all’alcoltest. “Beccato” con 0,32 grammi in più rispetto al consentito, il cantante si era giustificato dicendo di aver assunto uno sciroppo per la tosse, contenente destrometorfano bromidrato, a base di alcol etilico. A nulla, però, è servita la giustificazione di Vecchioni, che, secondo quanto deciso dal giudice onorario Antonino Spanò per sei mesi dovrà rinunciare a guidare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

20130628-twitter-very-little@Rosalia Bonfardino

Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: