Portogallo, Maddie. Forse individuato l’assassino, un immigrato da Capo Verde morto nel 2009 in un incidente

Forse a una svolta la terribile vicenda della bimba inglese scomparsa in Portogallo il 3 maggio 2007. Sarebbe un ex dipendente del resort dove avvenne il rapimento, motivato da una vendetta verso la struttura ricettiva che lo aveva licenziato. Interrogata la vedova, si cerca il corpicino della bimba

20131031-maddie-332x246Praia da Luz, Portogallo – La terribile vicenda della sparizione della piccola Madeleine McCann, la bimba misteriosamente sparita da un resort della cittadina dell’Algarve, nel maggio 2007, e mai più ritrovata, potrebbe essere a una svolta. Secondo il quotidiano lusitano Correio da Manha la Polizia avrebbe individuato il rapitore e assassino.

Si tratterebbe di un immigrato da Capo Verde che negli anni ’90, all’età di 26 anni, era stato condannato per furto. La pena aggiuntiva ricevuta, l’espulsione nel suo Paese, non fu eseguita, perché nel frattempo venne graziato dall’allora presidente della Repubblica, Jorge Sampaio, come era solito accadere nel periodo natalizio in quegli anni.

In seguito, l’uomo si era sposato con una donna portoghese. Nel 2007, proprio nei giorni precedenti la scomparsa di Maddie, l’uomo aveva ricevuto la comunicazione del licenziamento da parte del ristorante dell’Ocean Club Resort, la struttura turistica dove soggiornava la famiglia McCann.

La polizia sarebbe pervenuta alla sua individuazione al termine di un lavoro di ricostruzione dei movimenti attraverso le tracce lasciate nelle cellule di trasmissione dei telefonini GSM. La sera della scomparsa della bimba inglese, l’uomo si trovava nei pressi dell’appartamento dei McCann, dei quali sapeva gli spostamenti e il fatto che fossero fuori a cena.

Il rapimento – secondo il quotidiano portoghese – sarebbe avvenuto per vendetta verso chi lo aveva licenziato, ma sembra che non ci fosse la volontà di uccidere la bambina. Il clamore sollevato dai media avrebbe messo paura l’uomo, che poi sarebbe incorso in un “incidente” nel tentativo di zittire la bambina, che a quel tempo aveva quasi quattro anni.

La polizia avrebbe già interrogato la moglie dell’uomo, che però nel 2009 è però morto in un incidente, schiacciato da un trattore. La vedova abita a Portelas, una cittadina nei pressi della capitale di Capo Verde, Lagos, dove la polizia è andata a sentirla. La famiglia McCann sarebbe stata già incontrata dagli investigatori lusitani, interessati a ricostruire il comportamento di questa persona nei giorni successivi alla sparizione della bambina, della quale si starebbe ora cercando solo il corpicino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: