Annamaria Cancellieri operò a favore di Giulia Maria Ligresti? Documenti esclusivi di Adnkronos

Una telefonata “di solidarietà sotto l’aspetto umano” e un contatto con i due vice capi di dipartimento del Dap perché si interessassero della detenuta Giulia Ligresti. Un “intervento umanitario assolutamente doveroso”, per il ministro della Giustizia, che al telefono dice alla compagna di Salvatore Ligresti: ”Qualsiasi cosa io possa fare, conta su di me”. È questo quanto emerge nei verbali e nelle intercettazioni della Procura di Torino sul caso Fonsai

20131101-annamaria-cancellieri_ph1-660x440

«Se tu vieni a Roma, proprio qualsiasi cosa adesso serva, non fate complimenti guarda non è giusto guarda non è giusto». Queste le parole della ministra di Grazia e Giustizia, Annamaria Cancellieri, registrate nel corso di una telefonata del 17 luglio scors20131101-intercettazione-250x376dido a Gabriella Fragni, compagna di Salvatore Ligresti, a poche ore dall’arresto nei confronti dell’Ingegnere e dei suoi tre figli coinvolti nell’inchiesta della Procura di Torino. La telefonata fu intercettata dagli inquirenti della Procura di Torino che indagavano sul caso Fonsai e che monitoravano le utenze telefoniche della famiglia Ligresti.

«Sono mesi che ti voglio telefonare per dirti che ti voglio bene, la vita mi scorre in una maniera indegna» disse il Guardasigilli alla compagna dell’ingegner Ligresti, confermandole la disponibilità a intervenire «comunque guarda qualsiasi cosa io possa fare conta su di me, non lo so cosa possa fare però guarda son veramente dispiaciuta“, aggiunse. «Son veramente dispiaciuta. Ma sono mesi che ti voglio…poi ci sono state le vicende di Piergiorgio (Peluso, figlio della Cancellieri, ndr) quindi…guarda…» affermò al telefono la ministra, che poi rifletté sull’impossibilità di recarsi a Milano, ma assicurando che sarebbe andata a trovare la signora Fragni nel caso avesse avuto possibilità di tornare nel capoluogo meneghino.

Nell’intercettazione – trascritta dagli uomini della Polizia tributaria di Torino – si fa riferimento anche alla conoscenza tra il ministro e Antonino Ligresti, fratello di Salvatore. «Eh lo so lo so, me l’hanno detto me l’hanno detto. Io ogni tanto sento Nino gli chiedo notizie, non la vedo», dice Cancellieri parlando con la Fragni, «buona amica da parecchi anni» poi ammette nel verbale di assunzione di informazioni del 22 agosto successivo, nel quale definì la chiamata come «una telefonata di solidarietà sotto l’aspetto umano».

«Dopo di allora – dice a verbale la Cancellieri – non l’ho più sentita né ho sentito altri in relazione al caso Ligresti ad eccezione della telefonata con Antonino Ligresti», che era preoccupato per lo stato di salute della nipote Giulia Maria (detenuta dal 17 luglio al 2820131101-verbale-info-250x370-did agosto nel carcere di Vercelli, ndr) e si rivolge al ministro.

Il 18 agosto scorso il primo tentativo sul cellulare della Cancellieri andò a vuoto, mentre la conversazione delle ore 19.33 durò solo 14 secondi. Il giorno dopo il ministro parlò per circa 6 minuti con Antonino Ligresti, secondo quanto emerge dai tabulati.

«Effettivamente ho ricevuto una telefonata da Antonino Ligresti che conosco da molti anni – ha ammesso la Guardasigilli il 22 agosto, ascoltata dal procuratore aggiunto di Torino, Vittorio Nessi, negli uffici di Roma del Ministero della Giustizia – Ligresti mi ha rappresentato la preoccupazione dello stato di salute della nipote Giulia Maria». Un appello che ha mosso la ministra della Giustizia a sensibilizzare i «due vice capi di dipartimento del Dap, Francesco Cascini e Luigi Pagano, perché facessero quanto di loro stretta competenza per la tutela della salute dei carcerati. Si è trattato» ha precisato la Cancellieri «di un intervento umanitario assolutamente doveroso». «Ieri sera (il giorno prima delle dichiarazioni, 21 agosto) Antonino Ligresti mi ha inviato un sms chiedendomi se avessi novità e gli ho risposto che avevo effettuato la segnalazione», conclude il ministro.

(Credit: Adnkronos)

Shares

4 pensieri riguardo “Annamaria Cancellieri operò a favore di Giulia Maria Ligresti? Documenti esclusivi di Adnkronos

  • 03/11/2013 in 14:40:32
    Permalink

    Non si capisce la Cancellieri su quali prove accertate ” mediche ” previste si basa quando dice che la Licresti poteva morire ! . . .COMUNQUE . . . . Enrico Letta . . . non può continuare a dare fiducia a prescindere . . a tutti quei Ministri che vanno fuori dal seminato Istituzionale ! Ciò presupporrebbe il dare mandato di Carta Bianca a fare quel che si vuole, anche di iniziative non punibili ma molto discutibili del buon andamento democratico al di sopra delle parti !
    E’ questo quel che si vuole da chi deve Amministrare un Governo ?
    E il PD si rende conto della Sua inutilità Politica ? Considerando che non sa stoppare nemmeno l’evidenza non democratica del Suo Primo Ministro davanti a situazioni discutibili, che lo rendono ridicolo, poco credibile agli occhi del mondo ?
    Questa cosa non può passare sotto silenzio, al di là delle appartenenze politiche o delle simpatie! Un Ministro non può interessarsi ad personam, specie quando questa persona ha reso ricco suo figlio!

  • 03/11/2013 in 01:09:45
    Permalink

    napolitano e cancellieri tradiscono lo spirito della repubblica, della democrazia e della costituzione: devono essere allontanati immediatamente dal potere pubblico istituzionale

    Gustavo Gesualdo
    alias
    Maximilien François Marie Isidore de Robespierre detto l’Incorruttibile

    • 03/11/2013 in 10:51:20
      Permalink

      Signor Gesualdo,
      siamo stati costretti a modificare il suo post (gradito, anche se non lo condividiamo) perché lei continua a inserire dei link. Visto che noi siamo democratici, lei qui può dire quel che vuole. Però farsi pubblicità no. Tranne che paghi il dovuto compenso, allora possiamo prendere in considerazione perfino un banner.

      Il prossimo post che conterrà un link noi lo banneremo. Non è una minaccia, è una promessa. Buona domenica.
      THP

  • 02/11/2013 in 18:38:18
    Permalink

    Siamo troppo stufi di questo PD che fa spallucce e non si decide se essere carne o essere pesce . . . sta di fatto comunque che puzza !
    Se per il PD il comportamento della Cancellieri è stato esemplare come Ministro della Giustizia . . allora vorrà dire che Politicamente non avrà più il consenso di buona parte di chi finora l’ha sostenuto nel seggio, perchè finito politicamente con il Suo finto predicato Pseudo riformismo di svolta destrosa ! E sicuramente non vorrà mai fare il Bastian contrario col Premier proveniente proprio dal suo stesso schieramento !

I commenti sono chiusi

Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: