Gran Premio del Brasile, quarta doppietta stagionale della Red Bull, terzo posto Ferrari: Vettel, Webber e Alonso

Circuito di Interlagos, Gran Premio del Brasile, 71 giri, tracciato di 4.309 chilometri, temperatura asfalto 22°, temperatura ambiente 18°, umidità 87%, improvvisi e brevi rovesci. I commissari sportivi penalizzano Massa imponendogli un drive through per aver superato la linea bianca che delimita l’ingresso dei box con le quattro ruote e in battaglia con Rosberg

Mark Webber saluta il pubblico nel giro di rientro e toglie il casco in segno di ringraziamento

Vettel parte dalla pole per la nona volta in questa stagione dopo aver dominato le Q3 su pista bagnata. Asciutta invece la partenza di questa ultima gara di campionato. Pirelli ha portato in Brasile le mescole P Zero White Medium (riconoscibili dalla spalla verniciata di bianco) e P Zero Orange Hard (spalla arancione). Tutti partono con le gomme medium, tranne Button e Gutierrez che montano le hard.201311123-f1-ev19-race_vet-300x220

Sergio Perez arretra dal 14° al 19° posto in griglia, per la sostituzione del cambio sulla sua monoposto, dopo l’incidente occorsogli nelle qualifiche di sabato.

L1  Pessima partenza per Vettel che in seconda marcia pattina le ruote. Ne approfitta Rosberg che lo supera. Terzo Hamilton seguito da Alonso. Reazione immediata Alonso attacca Hamilton, Vettel Rosberg sul primo rettilineo.

Contatto fra  Perez e Di resta  in curva 12

L2 Vettel sorpassa Rosberg sul rettilineo di partenza, Alonso sovrasta Hamilton. Sopraggiunge poi Webber alla curva 6 e supera Hamilton che ora è quarto. Una dura rimonta senza uso del DRS.

L3 Lotta fra Grosjean  e Ricciardo  alla curva 1, Kovalainen e Di Resta nelle retrovie. La Lotus retrocede da 1 a P18.

L4 Fumo dal motore di Grojean: esce in curva 14 e si ritira. Alonso passa Rosberg ed è in seconda posizione.

L7 Webber passa Rosberg per la P3 in curva 1. Hamilton è ora finito dietro il suo compagno di squadra Rosberg

L8 Sutil perde due posizioni: prima superato in curva 4 da Gutierrez,poi da Perez che gli chiude il passaggio rischiando il contatto.

L9 Button supera Ricciardo e si porta in ottava posizione.

Incidente al primo giro fra Perez e Di resta  in curva 12 sotto investigazione: la McLaren pare abbia chiuso la traiettoria alla Force India costretta fuori pista

Rosberg è in difficoltà con le gomme posteriori: “Se non reggono le gomme, non ostacolare Lewis (Hamilton)” gli viene detto dal muretto.

L10 Perez supera Gutierez alla curva 1 e si porta in undicesima posizione.

L11 Hamilton conquista la quarta posizione superando Rosberg. Primo pit stop per Vergne che monta le dure e scivola dalla posizione 17 alla 21. Webber è dietro Alonso.

L12 Vettel riesce a guadagnare un secondo a giro. Nessun provvedimento per l’incidente Perez Di Resta.

L13 Webber passa Alonso in curva 1  e diventa secondo. Ora le due Red Bull sono nelle prime due posizioni. Fiato corto di Perez su Bottas, riuscendo a superarlo e ponendosi in decima posizione

L14 Webber mantiene la posizione e fa il miglior tempo nel secondo settore.

Button sfida Hulkenberg  in curva 1 . Il tedesco resiste ma Button lo sorpassa alla curva 4. Button è settimo.

L15 Pit stop per Ricciardo. Quinta posizione per Massa dopo aver sorpassato in curva 4 Rosberg.

Minaccia di piovere.

L16 Primo pit stop per Kovalainen. Ritirata dalla gara la Lotus del suo compagno di squadra Grosjean per una improvvisa fuoriuscita di olio dal motore. Migliore giro veloce per il messicano Perez.

L18 Brevi rovesci solo in alcune parti della pista. Pit stop insieme di Sutil e Bottas. Sutil monta le medie, Bottas le dure. Sutil supera Bottas grazie ai meccanici della Force India: esce in anticipo e rientra in pista si affianca a Vergne e supera la Toro Rosso.

L19 Il pit stop di Van  der Garde che in uscita dalla pit line riesce a conquistare la quattordicesima posizione. Per consegnare alla Caterham la decima posizione nella classifica dei costruttori deve raggiungere la tredicesima posizione.

L20 Pit stop per Massa, lo segue Perez. Tempo ancora incerto. Massa monta le dure e rimonta in nona posizione. Alla curva 1 Kovalainen sorpassa Vergne e si porta in diciassettesima posizione.

L21 Pit stop per Button e Hulkernbeg; Button monta le medie e rientra in undicesima posizione

L22Pit stop per Alonso ed Hamilton. Alonso monta le dure . Massa è il più veloce della pista. Allo S di Senna Button sorpassa Ricciardo e si porta alla nona posizione. Alla curva 6 Button passa Gutierrez recuperando velocemente posizioni.

L23 Pit stop per Rosberg e Gutierrez: gomme dure per entrambi. Rosberg rientra dietro Button che ha recuperato posizioni

L24Pit Stop lungo per Webber: monta le medie sulla sua Red Bull  Piccolo ritardo nel cambio sulla ruota posteriore.

Al rientro Webber lotta con Alonso. Lo spagnolo lo supera riuscendo a mantenere  la seconda posizione con uno stacco sulla Red Bull di 1: 16.957sull’australiano. Giro veloce per Alonso: 1: 16.966.

Hamilton è più veloce di Massa  sfruttando al massimo le mescole medie.

Pit stop per il leader Vettel. Monta le medie..

L26 Webber fa il giro veloce e passa Alonso alla S di Senna. Lo spagnolo prova a resistere , ma Webber mantiene la posizione.

L28 Hamilton usa il DRS per chiudere su Massa

L29 Alonso insegue  Webber e cerca di colmare il gap  di 7 decimi.

L30 Massa sotto investigazione per aver attraversato con tutte e quattro le gomme la linea bianca e zebrato al rientro dalla pit line. Nessuno degli altri piloti per la commissione ha trasgredito alla direttiva data ai team prima della gara in cui si vietava ciò.

L31 Gutierrez sorpassa Bottas e c’è un piccolo contatto fra loro. Nessun danno per loro.

L32 Massa prende la penalità per aver attraversato con tutte e quattro le ruote la linea bianca al rientro dai box. Irritato in radio con il team. “ E’ incredibile” esclama

Lotta fra Massa ed Hamilton: si chiudono e si toccano leggermente. Hamilton dice che non ha provato a passare Massa perché sa che ha avuto un drive through.

L34 Massa deve completare il suo drive through in questo giro, gesticola nervosamente e rallenta in questo giro. Ora è dietro a Peretz : ottavo.

L37 Alonso ha recuperato rispetto a Webber che si trova a  9  decimi. Inizia a piovere. Maldonado passa il suo compagno di scuderia Bottas e si posiziona al quattordicesimo posto.

Bandiera Bianca: contatto fra Di Resta e Sutil.

L38 Pit stop per Sutil che è undicesimo. Monta le dure. Cambio un po’ lento: problemi sulla parte frontale destra.

P40 Vettel primo stacca Webber di 11.9 s

L41 Gutierrez avvisa il muretto che sta per piovere. Ma ancora alcun rovescio. Rosberg  sorpassa Button e chiude il passaggio all’altra McLaren di Perez

Inizia la danza dei pit stop:Bottas, Ricciardo, Button, Massa

L46 Massa passa Di Resta, gareggiano per il nono posto

L47 Ricciardo passa Vettel. Bottas è fuori alla curva 4. Sembra abbia perso la ruota destra. Anche la ruota di Hamilton sta per staccarsi dal corpo macchina

L48 La Red Bull di Vettel ai box subisce un ritardo nel cambio gomme: la squadra non era pronta per lui, la ruota anteriore destra è stata portata tardi. Un ritardo di ben 13 secondi che costerà caro anche a  Webber che sopraggiunto al box, finisce in coda dietro di lui. Bottas attribuisce ad Hamilton la responsabilità dell’incidente e  del suo conseguente ritiro.

L50 Vettel in pista perde 6.1 decimi, Bottas ed Hamilton sotto investigazione

Hamilton, che ha danneggiato la macchina, viene penalizzato: subirà drive through per aver causato l’incidente con Bottas. “non è colpa mia” afferma in comunicazione radio

L53 Hamilton sconta la penalizzazione e rientra in pista in dodicesima posizione.

L54 Van der Garde va in drive through per aver ignorato le bandiere blu.Perez sorpassa Rosberg conquistando il quinto posto

L58 Hamilton passa Ricciardo alla curva 4, ora è al nono posto.

L61 Problema in casa Caterham . Pic fuori per un problema alle sospensioni. Dal replay si nota che la rottura è avvenuta alla curva 4

L62 Bandiere gialle: si provvede a rimuovere la monoposto della Caterham

L63 Vergne prova a passare Maldonado in curva 1, lottano per la quindicesima posizione

Vettel sempre al comando: 7.9 decimi di vantaggio su Webber.

L65 Maldonado si gira a 360° in curva 1 rientra in pista e rischia un contatto con Bottas che sopraggiungeva

Il replay mostra che Vergne ha toccato l’ala posteriore di Maldonado. La Williams non sembra lasciare alla toro rosso alcuno spazio.

L66 l’incidente di Vergne e Maldonado è sotto investigazione.

L68 Vettel ha 8.1 decimi di vantaggio su Webber. Terzo Alonso. Quarto Button.

L70 due giri alla fine della carriera di Webber in F1

L71 I piloti mantengono le posizioni conquistate. Sebastian Vettel va incontro alla sua nona vittoria consecutiva del campionato, eguagliando il record di Alberto Ascari. Renault vince l’ultima gara dell’era dei motori aspirati, con il suo motore V8 da 2.4 litri. Mark Webber conclude la sua carriera in formula 1 con il 34° podio e il giro più veloce della gara, al 51° giro, con il tempo di 1’15”436 a 205,636 km/h di media. Terzo posto per Fernando Alonso. La Mercedes conquista il 2° posto nel Mondiale Costruttori, la Marussia acciuffa il 10°

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L’analisi tecnica della pista dal punto di vista della Pirelli, a cura di Mario Isola

2013_F1_EVENT18_GP_USA-SCHEDULE-mod

Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: