A Maranello Fernando Alonso e Felipe Massa si salutano. Il brasiliano: “proverò a non farti passare”

Il pilota brasiliano ha partecipato al pranzo di Natale e ha salutato il team. Parole di ringraziamento per Domenicali, definito “un fratello maggiore”, e anche per il pilota di Oviedo, con una battutina velenosa… Alonso ha iniziato la preparazione sul simulatore in prospettiva 2014

Il regalo che Felipe Massa ha trovato sotto l'albero di Natale: il motore della "sua" F2008

Maranello – Il pranzo di Natale di ieri in Ferrari è stato un’occasione del tutto particolare per Felipe Massa, al suo passo d’addio con la Scuderia con cui ha condiviso più di dieci anni della sua vita sportiva e personale. Un rapporto stretto che lo ha legato alla squadra di Maranello e a tanti dei suoi uomini in questi anni.

«Abbiamo iniziato insieme tanti anni fa e vorrei ringraziare tutti quanti, i meccanici, gli ingegnerei, tutti coloro che lavorano sia in pista e dietro le quinte a Maranello», ha detto emozionato Felipe. «Da ciascuno di voi ho sempre avuto un grande sostegno, soprattutto nei momenti più difficili, e non dimenticherò mai quello che la Ferrari ha fatto per me nel momento del mio incidente nel 2009. È in queste circostanze – ha ammesso il pilota brasiliano – che si capisce di essere veramente amati e l’atmosfera della Ferrari e la sensazione unica di famiglia mi mancheranno tanto».

Un ringraziamento speciale a Stefano Domenicali, Team Principal della Scuderia. «Ti considero come un fratello maggiore», ha detto Massa. «Ti ringrazio per tutto quello che hai fatto per me e per le occasioni che, insieme al Presidente, mi avete dato», ha proseguito il pilota di San Paolo, prima di rivolgersi al compagno di squadra, Fernando Alonso con parole affettuose, ma anche con una battutina al vetriolo attorno all’episodio accaduto durante il GP della Germania del 2010. «Grazie anche a te Fer, ci rivediamo in pista e questa volta proverò a non farti passare». Una circostanza peraltro accaduta molte volte in quel 2008 magico e sfortunato, non si capisce perché non dovrebbe potersi verificare di nuovo.

Felipe ora tornerà in Brasile per raggiungere la famiglia per una pausa, prima di iniziare la sua nuova avventura in Formula 1 alla Williams, ma un pezzo del suo cuore rimarrà per sempre marcato con un cavallino rampante nero nel tradizionale scudetto giallo-Modena.

Fernando Alonso è intervenuto con poche parole. «Non è mai facile arrivare al secondo posto ma dobbiamo guardare avanti», ha esordito il pilota asturiano, nel suo breve discorso davanti a tutti i componenti della Gestione Sportiva. «Tutti si aspettano sempre molto da noi», ha riconosciuto, per poi ammettere che «l’anno prossimo cercheremo di fare meglio e so che state lavorando molto intensamente».

Le nuove regole comportano un «lavoro extra per tutti voi», ha detto Alonso, che però ha tranquillizzato: «sappiate che da parte nostra ci sarà il massimo impegno nella preparazione fisica e mentale per arrivare al 100% a Marzo alla prima gara. Siamo davanti a qualche anno importante e quindi: Forza Ferrari!», ha concluso lo spagnolo.

Ieri Alonso ha passato la giornata al simulatore, prima del tradizionale pranzo di Natale, e oggi – anche se è domenica – Fernando è chiamato a svolgere un’altra sessione di guida virtuale, per continuare a familiarizzare con le nuove procedure e per approfondire la preparazione in prospettiva campionato venturo. Il 2014 è alle porte e a Maranello ci si prepara a tornare ai vertici della Formula 1.

Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: