Afghanistan: attaccata la base italiana di Shindand, nessun ferito

Un razzo lanciato sulla base italiana non ha fatto danni. Le unità del 183° Reggimento Paracadutisti alla ricerca del punto di lancio

20131227-afghanistan-base-attacco-italia-660x292

Shindand (Afghanistan) – Un razzo è stato lanciato alle 10,15 circa (le 6,45 italiane) contro la base operativa avanzata di Shindand, nell’ovest dell’Afghanistan. Il razzo è esploso circa 350 metri a ovest della Fob ‘La Marmora’ – come è denominata la base – nei pressi dell’ingresso principale dell’aeroporto di Shindand.

Un plotone di quick reaction force della coalizione multinazionale è subito intervenuto per effettuare una ricognizione a sud della base, con l’intento di individuare il possibile punto di lancio del razzo. Dal comando regionale Ovest della missione Isaf precisano che ”non si sono registrati danni e nessun militare, né italiano né di altre nazionalità, è stato coinvolto dall’esplosione”.

Nella base operativa avanzata ‘La Marmora’ opera la Transition Support Unit Centre, unità di manovra basata sul 183° Reggimento Paracadutisti “Nembo” di Pistoia, responsabile del settore centrale del Regional Command West, il comando multinazionale della NATO attualmente guidato dalla Brigata “Aosta”.

Credit: AGI, Adnkronos

Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: