Cenone di fine anno, in calo del 20% la spesa degli italiani per la tavola

Secondo un’analisi di Ixè per Coldiretti, gli italiani hanno speso quasi 1,6 miliardi di euro. Il 68 per cento degli italiani ha passato a casa il Capodanno, solo il 6 per cento al ristorante e il 3 per cento in agriturismo

Roma – Per il tradizionale cenone gli italiani hanno speso quasi 1,6 miliardi di euro, il 20 per cento in meno rispetto allo scorso anno. È quanto emerge da un’analisi di Coldiretti/Ixè nel tracciare un bilancio del tradizionale appuntamento di fine anno, che quasi sette italiani su dieci (68 per cento) hanno trascorso a casa e appena il 6 per cento al ristorante mentre tiene il 3 per cento in agriturismo.

La difficile situazione economica ha indubbiamente pesato sulle scelte degli italiani, spingendo la maggioranza dei cittadini a preferire soluzioni casalinghe pur – sottolinea Coldiretti – senza rinunciare ai piaceri della tavola, anche in un momento di difficoltà economica. Il 59 per cento degli italiani – precisa la Coldiretti – ha speso per il cenone di Capodanno come nel 2012 ma c’è un 18 per cento che ha tagliato fino alla metà della spesa ed un 6 per cento addirittura oltre. C’è però anche un 10 per cento – continua la Coldiretti – che è arrivato a spendere fino al 50 per cento in più.

Con il Capodanno si stima che siano state stappate circa 80 milioni di bottiglie di spumante, ma durante la notte più lunga dell’anno sono stati consumati anche 6,5 milioni di chili di cotechini e zamponi, con un aumento del 9 per cento rispetto all’anno scorso, serviti – conclude la Coldiretti – assieme a 10 milioni di chili di lenticchie, chiamate secondo tradizione a portar fortuna, vista anche la situazione difficile che vive il Paese.

Credit: Adnkronos

Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: