La Germania propone accordo tra 007 europei contro spionaggio reciproco

La Süddeutsche Zeitung rivela tre incontri a Berlino tra servizi segreti per trovare un’intesa generale con alcune eccezioni: terrorismo e proliferazione WMD (armi di distruzione di massa). Temuto il DGSE francese, molto attivo nello spionaggio economico

20140116-angela-merkel-intelligence

Berlino – Il servizio segreto estero della Germania (BND, Bundesnachrichtendienst) sta tentando di convincere i colleghi europei a siglare un accordo con cui impegnarsi a evitare attività di spionaggio reciproco, politico ed economico. Secondo il quotidiano Süddeutsche Zeitung, tre incontri si sono svolti a Berlino proprio per discutere di questo argomento.

Nei mesi scorsi la Germania ha spesso puntato il dito contro i servizi segreti britannici (MI6, il servizio estero) (e la National Security Agency (NSA) statunitense per la loro attività di spionaggio e intercettazione telefonica e telematica. Secondo il quotidiano tedesco, invece, l’intelligence francese (DGSE, Direction générale de la sécurité extérieure) sarebbe particolarmente temuta per il suo spionaggio economico.

L’accordo sollecitato da Berlino lascerebbe tuttavia la possibilità di intercettazioni in casi rigorosamente definiti, come la lotta al terrorismo internazionale e la diffusione di WMD, Weapon of Mass Destruction (armi di distruzione di massa).

Ovviamente nessuna conferma è stata data dai rispettivi uffici stampa, altrimenti che servizi segreti sarebbero?

Credit: AFP, TMNews

Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: