Google sta lavorando a lenti a contatto intelligenti, capaci di misurare la glicemia in tempo reale

L’annuncio della società sul blog ufficiale del colosso di Mountain View. Uno scenario di facilitazione per i malati di diabete, un numero crescente in tutto il mondo

Lenti a contatto intelligenti: ci sta pensando Google

Mountain View, California – Google sta progettando delle “lenti a contatto intelligenti” in grado di misurare i livelli di glucosio nelle lacrime. Questa è la nuova frontiera su cui il colosso di Mountain View Google sta lavorando.

La lente utilizzarà un ”chip” microscopico e un sensore di glucosio ”miniaturizzato” – si legge sul blog ufficiale di Google – inserito all’interno di due strati di materiale. Sembra che il progetto preveda l’integrazione di altrettanto microscopici led in grado di illuminarsi ogni volta che il livelli di glucosio superino determinate soglie.

Mountain View ha però aggiunto, riferiscono nel post i responsabili del progetto, che ancora c’è ”molto lavoro” da fare perché questa tecnologia possa essere messa a punto e presentata sul mercato consumer. “È ancora presto per questa tecnologia ma abbiamo completato più studi di ricerca clinica che stanno aiutando a perfezionare il nostro prototipo“, si legge nel post sul blog di Google, in cui si formula l’auspicio “che un giorno questo possa portare a un nuovo modo di gestire la loro malattia per le persone con diabete”.

Il diabete è una malattia del benessere in aumento in tutto il mondo, soprattutto nelle società in cui l’eccesso alimentare si coniuga con un crollo delle attività  fisiche. I problemi connessi con la malattia costano miliardi di euro all’anno e impegnano i bilanci di molti Stati.

Una lente a contatto che monitorasse la glicemia in tempo reale renderebbe migliore la qualità della vita degli ipoglicemici, ma comporterebbe una “rivoluzione” nelle abitudini di consumo soprattutto nella fascia di popolazione più anziana.

Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: