Gianni Cuperlo si dimette da presidente del Partito democratico

In una lettera al segretario politico, Matteo Renzi, ha spiegato le ragioni dell’uscita di scena

20140121-gianni-cuperlo-660x438

Gianni Cuperlo si è dimesso dalla presidenza del Partito Democratico, dopo lo scontro di ieri durante la direzione del partito e l’abbandono della sessione, prima del voto della relazione del segretario.

A Matteo Renzi, il dimissionario presidente del PD ha spiegato i motivi delle dimissioni con una lettera pubblicata sul profilo Facebook, che sottoponiamo all’attenzione dei nostri quattro lettori. Ci sembra troppo lunga per commentarla, anche perché viene dal passato e lo dimostra proprio la verbosità dell’eloquio di una persona che, tuttavia, rimane elegante e raffinata, ma forse inadatta a comprendere le esigenze della politica di un Paese che sta affondando per i mille veti incrociati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: