Sochi 2014, si muove il Pentagono: “dagli USA pieno supporto”

L’ammiraglio della US Navy John Kirby: “Mezzi aerei e navali, compresi due vascelli nel Mar Nero, saranno disponibili per ogni evenienza, se richiesti”. Gruppi islamisti del Caucaso hanno minacciato le Olimpiadi invernali che si terranno fra il 7 e il 23 febbraio

20140121-sochi-2014-Bear-660x460

Washington – Gli Stati Uniti offrono “pieno supporto al governo russo” per garantire la sicurezza in occasione delle Captain John Kirby  Deputy Assistant Secretary of Defense for Media Operations XXII Olimpiadi invernali, in programma a Sochi, sul Mar Nero, fra il 7 e il 23 febbraio. Lo ha reso noto il Pentagono, precisando che “a questo scopo, i comandanti americani della regione si stanno preparando nel caso sia necessario tale supporto“.

Mezzi aerei e navali, compresi due vascelli nel Mar Nero, saranno disponibili per ogni evenienza, se richiesti“, ha affermato l’ammiraglio John Kirby della US Navy. “Al momento“, ha aggiunto, “non sono giunte richieste“. L’offerta statunitense giunge dopo che gruppi islamisti del Caucaso hanno minacciato i Giochi e dopo che è stata diffusa l’indiscrezione che alcune “vedove nere” di mujahidin sono ricercate, perché si preparerebbero a sferrare attacchi suicidi a Sochi, per colpire strutture e persone partecipanti – come atleti e come spettatori/turisti – alle

Credit: Adnkronos

Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: