Tasse luce e gas fatte pagare in bolletta? Codacons lancia la class action

Esposto inviato a 104 procure italiane e all’Antitrust per gli abusi delle compagnie elettriche, dopo l’allarme dell’Antitrust per l’energia ed il gas sulla supposta traslazione della Robin Tax sulle bollette dei consumatori

20140121-aziende-elettriche-nel-mirino-antitrust-codacons-660x314

Roma – A seguito dell’allarme lanciato lunedì dall’Autorità per l’energia elettrica ed il gas in merito ai sospetti di traslazione della Robin Tax sulle bollette degli italiani, il Codacons ha inviato un esposto a 104 procure della Repubblica e all’Antitrust, chiedendo di indagare sulle società energetiche operanti su tutto il territorio italiano.

In merito alla Robin Tax, vale a dire l’addizionale Ires imposta alle imprese energetiche, la normativa vigente prevede divieto di traslare l’onere della maggiorazione d’imposta sui prezzi al consumo con conseguenti illeciti a danno degli utenti“, scrive il Codacons nell’esposto. “Dall’analisi dell’Autorità per l’energia elettrica ed il gas emerge al contrario che, per l’anno 2011, è possibile che 144 società energetiche abbiano traslato in bolletta, violando la legge, la Robin tax o parte di essa. Per l’intero 2010 i sospetti sono su 73 società“, spiega l’associazione di tutela dei consumatori presieduta da Carlo Rienzi.

La conseguenza di tale situazione è che, qualora fosse accertato quanto contenuto nelle relazioni dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas, ovvero la traslazione dell’addizionale Ires sui consumatori con un pesante svantaggio economico a carico degli stessi, vi sarebbero evidenti violazioni della normativa vigente che impone il divieto di traslare l’onere della maggiorazione d’imposta sui prezzi al consumo con conseguenti illeciti a danno degli utenti. Eventuali maggiori introiti legati alla violazione delle norme vigenti – si legge ancora nell’esposto – configurerebbero infatti un ingiusto guadagno per le società energetiche, e un chiaro danno economico per i consumatori“.

Il Codacons ha perciò chiesto all’Antitrust – e a 104 Procure della Repubblica – di aprire un’indagine per accertare se le società dell’energia operanti sul territorio italiano abbiano violato le disposizioni vigenti addebitando in bolletta la Robin Tax, scaricando quindi i maggiori oneri a loro carico sulle famiglie. L’associazione annuncia inoltre fin da ora l’intenzione di avviare una class action contro le aziende dell’energia nel caso in cui i sospetti dell’Autorità dovessero trovare conferma.

Credit: TMNews

Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: