Il tragico incidente di Noto: arrestato il conducente dell’auto per omicidio plurimo

Nel tragico incidente accaduto nelle prime ore di questa mattina, sono morte due donne e una bimba. La procura di Siracusa ha fatto scattare il fermo per il guidatore, un infermiere di 32 anni, cugino delle piccola vittima

Maltempo: torrente in piena travolge auto, 3 morti

Il tragico incidente in cui sono morte due donne e una bimba di sette anni ha avuto un’evoluzione giudiziaria, come da noi preventivato (nella foto dei Vigili del Fuoco, le fasi di recupero dell’auto).

L’uomo alla guida della Lancia Ypsilon, Antonino Restuccia, 32 anni, è stato arrestato per ordine della procura di Siracusa, che contesta all’uomo gravi negligenze alla guida dell’automobile, in cui trasportava sette persone, due in più del massimo consentito.

Così la procura ha fatto scattare il fermo del trentaduenne, cugino della bambina perita nel tragico incidente, contestandogli il reato di omicidio colposo plurimo. L’uomo è un infermiere professionale e lavora a Milano.

Nel frattempo sono stati resi noti i nomi delle vittime: sono Marisol Latino, di sette anni, Alessandra Tumminieri, di 33, e Maria Gioelli, di 67.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: