Londra, si dimette il ministro per l’Immigrazione: la sua colf è irregolare

Mark Harper ha lasciato il dicastero dopo che è emerso che la persona addetta alla pulizie nel suo appartamento di Londra non aveva il permesso per lavorare nel Regno Unito. Sostituzione immediata: al suo posto il conservatore James Brokenshire. Il premier Cameron ha accettato le dimissioni “con rammarico”

20140208-Mark-Harper-Newent-Onion-Fayre-660x440
Nella foto, Mark Harper mentre presta servizio volontario presso il comando di Vigili del Fuoco di Newent Onion Fayre

Londra – Il ministro dell’Immigrazione del Regno Unito, Mark Harper, si è dimesso dal governo dopo a seguito della divulgazione della notizia che la persona addetta alla pulizie nel suo appartamento di Londra non aveva il permesso per lavorare nel Paese.

Lo ha riferito la BBC, citata dall’Adnkronos. Secondo la rete pubblica britannica, Downing Street è trapelato che il Primo Ministro, David Cameron, ha accettato le sue dimissioni “con rammarico“.

Dalle stesse fonti si apprende che non esiste “alcuna indicazione” sul fatto che Harper avesse impiegato “con consapevolezza un immigrato illegale”. Immediata la sostituzione al Governo, con la nomina di James Brokenshire, del partito di Cameron. Harper tuttavia non si dimetterà da deputato al Parlamento.

La questione dovrebbe far riflettere in relazione allo status di immigrato clandestino. In Gran Bretagna l’immigrazione clandestina è un reato, così come in quasi tutti i Paesi del mondo.

Credit: Adnkronos

Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: