La ricetta di Pietro Ichino per creare migliaia di posti di lavoro: mini jobs e starting workers

Il senatore e giuslavorista, ex PD, presenterà in settimana a Enrico Letta la proposta di “Scelta Civica”

20140211-pietro-ichino-660x360

Roma – “Una terapia d’urto per un mercato del lavoro infartuato con le novità dei mini jobs e degli starting workers. La proposta di Scelta Civica in materia di innovazioni nel mercato del lavoro sarà presentata questa settimana dal senatore e giuslavorista Pietro Ichino, Scelta Civica, al presidente del Consiglio, Enrico Letta, insieme alle proposte su fisco, scuola, università e ricerca.

L’obiettivo, spiega lo stesso Ichino sul proprio sito web, è quello di “abbattere il muro che impedisce a domanda e offerta di incontrarsi, creando subito centinaia di migliaia di posti di lavoro regolari con un contratto a tempo indeterminato snello e meno costoso“.

Tra queste proposte ci saranno la sperimentazione biennale, in funzione di Expo 2015 e dell’accelerazione della ripresa economica, di un contratto più snello e meno costoso, con starter workers e mini-jobs; lo sfruttamento dei giacimenti occupazionali inutilizzati e riduzione della spesa per gli ammortizzatori sociali; l’occupazione aggiuntiva nel settore dei servizi alla famiglia e alle comunità locali.

Sui contratti più snelli legati all’Expo 2015, dice Ichino, “proponiamo di mettere per 2-3 anni a disposizione di imprese e lavoratori inoccupati e disoccupati un rapporto di lavoro a tempo indeterminato a protezione crescente, molto flessibile soprattutto nel primo biennio, sul quale concentrare le misure di abbattimento del cuneo fiscale e contributivo“. Un’innovazione, spiega il giuslavorista, che si potrà realizzare grazie a un accordo interconfederale promosso dal Governo, “volto a consentire per le nuove assunzioni uno shock positivo sul fronte del costo retributivo minimo e della riduzione dei vincoli organizzativi” e da un intervento sul piano fiscale che incoraggi sia inoccupati, disoccupati e scoraggiati a riattivarsi sia le imprese ad avvalersi del nuovo strumento.

Credit: Adnkronos

Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: