Tragedia in Brianza, padre sgozza i due figli piccoli e tenta il suicidio

Il duplice infanticidio è avvenuto ieri sera a Paina, frazione di Giussano. A compiere il folle gesto un 37enne,  ora ricoverato in ospedale a Monza. Le vittime, una bambina di otto anni e un maschietto due, erano figli di donne diverse

20140212-centodiciotto-660x319

Monza – Ha aspettato che i due figli dormissero, poi gli ha tagliato la gola e ha tentato il suicidio. A compiere il folle gesto un 37enne, Michele Graziano, ora ricoverato in ospedale a Monza.

La tragedia si è consumata ieri sera a Paina, una frazione di Giussano (Monza Brianza). L’uomo, dipendente in una catena di supermercati, viveva con i due bambini di 8 e 2 anni, avuti da donne diverse, in una casa dismessa dalla quale stava traslocando. Secondo le prime ricostruzioni dopo aver ucciso i figli ha telefonato al fratello, che avrebbe subito dato l’allarme chiamando i soccorsi e i carabinieri, tentando poi di suicidarsi con la stessa arma.

Credit: Adnkronos

Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: