La dipendenza da porno? Tutta invenzione degli psicologi (e dei giornalisti…)

Una ricerca della New Mexico Solutions intende dimostrare che considerare patologica l’abitudine di guardare immagini pornografiche è un’invenzione di chi ha interesse a considerare “malata” un’attività di semplice sfogo di pulsioni, quindi benefica…

20140216-porno-not-addiction-660x373

Washington – La dipendenza dal porno è un’invenzione di psicologi e giornalisti. Questo il significato di fondo di un un nuovo studio di analisi sui comportamenti sessuali, pubblicato su Current Sexual Health Reports, che non mancherà di provocare polemiche.

La ricerca, condotta dalla New Mexico Solutions, ha inteso dimostrare che oggi non esistono caratteristiche specifiche, sintomi classificabili o dati scientifici reali che supportino la teoria sulla cosiddetta porno-addiction, ossia sulle manie legate al porno, e che dimostrino sia una vera e propria malattia.

Al contrario, sostiene lo studio, queste etichette contribuiscono esclusivamente a far sentire fuori luogo o malate persone che, in realtà, trovano nel materiale pornografico utili valvole di sfogo di tensioni di altra e personale natura.

L’indagine ha dimostrato che la pornografia venga considerata la dipendenza da pornografia non sia stata inclusa nell’ultimo Diagnostic and Statistical Manual a causa della mancanza di prove scientifiche, poco meno di due ogni cinque articoli di ricerca (il trentasette per cento) descrivono il frequente ricorso al porno come una addiction da curare.

Credit: AGI

Shares

2 pensieri riguardo “La dipendenza da porno? Tutta invenzione degli psicologi (e dei giornalisti…)

  • 18/02/2014 in 01:21:51
    Permalink

    Mi sembra sinceramente una grande bugia. Io ho sofferto per anni di pornodipendenza e devo dire che ero veramente dipendente dalla visione di video su internet. Passavo intere nottate su youporn ed altri siti porno masturbandomi senza soluzioni di continuità. Il risultato è stato perdere la mia donna e rimanere solo a 40 anni. Poi per fortuna grazie al consiglio di un amico mi sono fatto aiutare da questo manuale per uscire dalla pornodipendenza [link cancellato perché in violazione della policy della testata] che è stato un’ancora di salvezza per la mia siutazione. Ora sono completamente sobrio e non consumo materiale porno da anni.

    • 18/02/2014 in 01:50:32
      Permalink

      Alex, grazie della sua testimonianza. Ma il suo commento violava la policy della testata, quindi abbiamo dovuto in parte censurarlo. Non consentiamo, per motivi di sicurezza, la pubblicazione di link su altri siti. Se ne ricordi nel futuro, se dovesse intervenire ancora. Per la pubblicità, ci contatti, Le faremo un preventivo intelligente…

I commenti sono chiusi

Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: