Allarme sicurezza per l’ultima versione della Porsche 911 GT3: pericolo incendio

Due 911 GT3 a fuoco, la casa di Stoccarda blocca consegne. Rumori dal vano motore, perdite di olio e fumo, poi l’incendio. Possibile azione di richiamo per evitare altri rischi, afferma Thomas Hagg, portavoce della Porsche

20140218-porsche-911gt3

Allarme sicurezza per l’ultimo modello della Porsche 911 GT3, dopo che due esemplari di questa spettacolare berlinetta sono andati a fuoco in circostanze analoghe: la prima in Campania, l’altra nel Cantone di San Gallo, in Svizzera (nella foto). Tuttavia, altre fonti – secondo l’Ansa – sostengono che ben cinque esemplari avrebbero già subìto la stessa sorte, nelle stesse circostanze.

I tecnici della Porsche si sono messi subito al lavoro, per individuare le cause di questa pericolosa anomalia, che finora ha creato solo danni alle vetture, per fortuna. Secondo il quotidiani Die Welt, la Porsche ha sospeso le consegne della 911 GT3 MY14.

20140218-porsche-911gt3-san-gallo-660x407

Non è escluso anche un richiamo – ha affermato ieri, lunedì 17 febbraio, Thomas Hagg portavoce della casa di Stoccarda – intanto stiamo cercando la causa. Potrebbe essere un difetto riferibile a precisi lotti“.

Il Die Welt ha confermato che in entrambi i casi “noti”, chi guidava ha riferito di aver sentito un rumore anomalo proveniente dal vano motore, poi una perdita di olio, del fumo e poi l’incendio, probabilmente scatenato dall’olio caduto sugli scarichi incandescenti.

Chi avesse una vettura di questo modello – senza allarmarsi in modo immotivato – contatti il più vicino Centro Porsche, per verificare l’eventuale necessità di un controllo e fugare ogni dubbio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Shares

John Horsemoon

Sono uno pseudonimo e seguo sempre il mio dominus, del quale ho tutti i pregi e i difetti. Sportivo e non tifoso, pilota praticante(si fa per dire…), sempre osservante del codice: i maligni e i detrattori sostengono che sono un “dissidente” sui limiti di velocità. Una volta lo ero, oggi non più.

Correre in gara dà sensazioni meravigliose, farlo su strada aperta alla circolazione è al contrario una plateale testimonianza di imbecillità. Sul “mio” giornale scrivo di sport in generale, di automobilismo e di motorsport, ma in fondo continuo a giocare anche io con le macchinine come un bambino.

Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: