César 2014: Tutto sua madre trionfa agli Oscar francesi

Il film di Guillaume Gallienne ha ottenuto cinque riconoscimenti alla cerimonia di premiazione di quelli che sono la controparte francese degli Oscar

French actor and director Guillaume Gallienne poses with his trophies during the 39th Cesar Awards ceremony in Paris

Guillaume Gallienne ha trionfato nella Trentanovesima edizione dei premi César, andata in scena ieri al Théâtre du Châtelet di Parigi e presieduta da François Cluzet. L’attore e regista francese, al suo esordio dietro la macchina da presa, ha infatti conquistato il premio come Miglior film, attore, sceneggiatura non originale, montaggio e Migliore opera prima.

Roman Polanski strappa il premio come miglior regista (Venere in pelliccia), tra i cui candidati spiccavano il vincitore della Palma d’Oro Abdellatif Kechiche e il candidato ai Golden Globe Ashgar Farhadi. Un vertiginoso calo per il film La vita di Adele, il quale si pensava avrebbe trionfato facilmente in patria, come avvenuto al Festival di Cannes (dove però la giuria è internazionale). La ventenne Adèle Exarchopoulos, protagonista della pellicola di Kechiche, ha vinto il premio come Migliore promessa femminile mentre il César alla carriera è andato a Scarlett Johansson.

Roman Polanski ritira il César al miglior regista per Venere in pelliccia
Roman Polanski ritira il César al miglior regista per Venere in pelliccia

Niente da fare per La grande bellezza, di Paolo Sorrentino: il César al Miglior film straniero è andato al belga The Broken Circle Breakdown, candidato anche nella medesima categoria ai premi Oscar.

Tutti i vincitori:

Miglior film: Tutto sua madre

Miglior regista: Roman Polanski, Venere in Pelliccia

Miglior attrice protagonista: Sandrine Kiberlain, 9 Mois Ferme

Miglior attore protagonista: Guillaume Gallienne, Tutto Sua Madre

Miglior attrice non protagonista: Adèle Haenel, Suzanne

Miglior attore non protagonista: Niels Arestrup, Quai D’Orsay

Miglior attrice esordiente: Adèle Exarchopoulos, La Vita di Adele

Miglior attore esordiente: Pierre Deladonchamps, Lo Sconosciuto del Lago

Miglior sceneggiatura originale: Albert Dupontel, 9 Mois Ferme

Miglior sceneggiatura non originale: Guillaume Gallienne, Tutto Sua Madre

Migliori costumi: Pascaline Chavanne, Renoir

Miglior scenografia: Stéphane Rozenbaum, Mood Indigo – La schiuma dei giorni

Miglior corto d’animazione: Mademoiselle Kiki Et Les Montparnos, Amélie Harrault

Miglior film d’animazione: Loulou L’Incroyable Secret, Eric Omond

Miglior opera prima: Tutto Sua Madre, Guillaume Gallienne

Miglior documentario: Sur Le Chemin De L’Ecole, Pascal Plisson

Miglior colonna sonora: Martin Wheeler, Michael Kohlhaas

Miglior cortometraggio: Avant Que De Tout Perdre, Xavier Legrand

Miglior fotografia: Thomas Hardmeier, The Young And Prodigious Mr Spivet

Miglior montaggio: Valérie Deseine, Tutto Sua Madre

Miglior sonoro: Jean-Pierre Duret, Jean Mallet & Mélissa Petitjean, Michael Kohlhaas

Miglior film straniero: Alabama Monroe – Una storia d’amore (The Broken Circle Breakdown), Belgio

César onorario: Scarlett Johansson

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tutto sua madre, il trailer italiano ufficiale:

Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: