Gazprom minaccia di sospendere forniture di gas all’Ucraina. ‘Pagate il conto’

La Russia parla alla nuora (Ucraina) perché la suocera (Europa) intenda. La geopolitica energetica non è un pranzo di gala…

20140307-Gazprom-Ucraina-660x371

Mosca – Il colosso russo Gazprom ha minaccia di interrompere le forniture di gas all’Ucraina. “L’Ucraina ha de facto smesso di pagare il gas – ha dichiarato l’amministratore delegato di Gazprom, Alexei Miller – Non possiamo fornire il gas gratis. Per cui, o l’Ucraina paga il debito e paga le attuali forniture, oppure il rischio è quello di ripetere la situazione dell’inizio del 2009“.

Nel gennaio 2009 Mosca ridusse le esportazioni di gas all’Ucraina, tagliando anche drasticamente le forniture all’Europa, che passano attraverso l’Ucraina.

Quella di Gazprom non si può certo definire una mossa a sorpresa, visto che era attesa. Qualche giorno fa l’Ad di Eni ha dichiarato che non ci dovrebbero essere problemi per gli approvvigionamenti di gas provenienti dalla Russia, grazia anche alle scorte sufficienti e la bella stagione in arrivo. 

Ma certo la geopolitica energetica non è un pranzo di gala e, viene facile dirlo, può essere incendiata da situazioni internazionali particolarmente calde. Come la crisi ucraina di questi giorni.

Credit: AGI

Shares

Un pensiero riguardo “Gazprom minaccia di sospendere forniture di gas all’Ucraina. ‘Pagate il conto’

  • 08/03/2014 in 08:24:02
    Permalink

    Estorsione mafiosa in piena regola della Russia alla Ucraina con minaccia di interrompere la fornitura di gas e derisione della Unione Europea, indifesa e impotente dinanzi alla potenza militare societica.
    Torna l’esigenza di una NATO forte e compatta, di un Occidente forte, unito e compatto di fronte al rinnovato rischio sovietico in salsa mafiosa.
    L’azione immmediata che deve realizzare la NATO è bombardare a tappeto il regime di assad in siria per eliminare l’ultimo accesso al Mar mediterraneo alla Russia dello zar di tutte le mafie.
    Se la russia prende il Mar Nero, il mondo gli toglie il Mar Mediterraneo.
    Questo deve essere il chiaro messaggio per i tanti pazzi guerrafondai dell’espansionismo militarizzato nel mondo:
    con l’uso della forza, perdete più di quanto prendete.
    Gustavo Gesualdo alias, il Cittadino X

I commenti sono chiusi

Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: