L’Wren Scott, compagna di Mick Jagger, si è suicidata a New York. Il cantante degli ‘Stones’ è ‘devastato’

La stilista aveva annullato il mese scorso una sfilata alla London Fashion Week. Esclusa al momento l’ipotesi dell’omicidio

20140317-wren-scott-mick-jagger-660x440

New York – La compagna di Mick Jagger, L’Wren Scott, si è suicidata in un lussuoso appartamento a Manhattan. A riportare la notizia oggi è il New Y Post. La donna, stilista e modella, è stata trovata dall’assistente strangolata dalla sua sciarpa all’ottavo piano dell’appartamento del 200 Eleventh Avenue intorno alle dieci del mattino di lunedì. Non è ancora chiaro se Scott, 46 anni, abbia lasciato un biglietto d’addio, anche se fonti del NYPD hanno riferito che non è stato ritrovato alcun biglietto e che non c’è un’indagine aperta per omicidio, come ha riferito il New York Post.

La chiamata di soccorso è arrivata al 911 (l’equivalente americano del 112) poco dopo le 10 del mattino, ma i soccorritori non hanno potuto che costatarne il decesso e chiamare il Coroner.

20140317-wren-scott-suicida-660x462Jagger ha appreso della notizia in Australia, dove è in tour con i Rolling Stones, che hanno in programma un concerto mercoledì a Perth, evento che però potrebbe essere cancellato. Il suo agente ha riferito che il cantante è “completamente scioccato e devastato dalla notizia della morte della compagna. Gli “Stones” dovrebbero fare tappa anche a Roma il 22 giugno al Circo Massimo, unica data italiana. Mick Jagger e L’Wren Scott erano legati dal 2001.

Nel 2006 l’ex modella lanciò il suo marchio di moda. Scott aveva firmato la sua ultima collaborazione con la catena internazionale ‘Banana Republic’: una collezione, in edizione limitata, presentata lo scorso dicembre. Gli abiti disegnati mescolavano pailettes, inserti di pizzo e gonne attillate, insieme ad accessori più romantici con stampe e disegni floreali.

Secondo il New York Post, la stilista aveva annullato una sfilata di moda a febbraio presso la London Fashion Week , dando la responsabilità al fatto che i tessuti erano arrivati troppo tardi. “Sapevo che c’era qualcosa di storto, quando L’Wren ha annullato la London Fashion Week – ha dichiarato una fonte dell’industria della moda al quotidiano newyorchese – Sarebbe stato così importante per lei. Era molto attiva su Instagram, mentre di recente si era calmata e non aveva postato così tanto“. Ai tempi dei social media si può tracciare un parallelo tra l’attivismo personale, reale, e quello sui social, un frutto – a volte amaro, altre dolce – della globalizzazione dell’Information Technology.

L’Wren Scott, nome d’arte di Luhann Bambrough, era cresciuta in una piccola cittadina americana dello Utah e in una comunità di mormoni. Fu scoperta a sedici anni dal fotografo Bruce Weber, che la convinse a partire per Parigi per iniziare la carriera di modella, da dove non è più tornata.

Nella sua carriera, ha lavorato anche con Herb Ritts, Karl Lagerfield e Mario Sorrenti. Nota per aver vestito star del calibro di Penelope Cruz, Nicole Kidman, Sarah Jessica Parker e Reneè Zellweger, ha disegnato abiti anche per Michelle Obama.

In una recente intervista, L’Wren ammetteva di essere ossessionata dal tempo” e di essere amante dell’ordine e del controllo. “Non riesco a lavorare – aveva detto – se sono nel caos, anche se mi sento più creativa quando ho tante cose da fare“.

Alla diffusione della notizia della sua morte, molte persone hanno twittato per offrire un pensiero in suo ricordo. Tra essi, anche alcuni esponenti dello star system come l’attrice Olivia Wilde, che ha scritto su Twitter: “L’Wren Scott era brillante, elegante, gentile e generosa…. Il mio cuore va ai suoi cari, che tragedia“.

(Credit: Adnkronos)

Mick Jagger, ha riferito il suo agente, è “completamente scioccato e devastato” dalla notizia della morte della fidanzata, L’Wren Scott. L’Wren Scott, nota ai più come la fidanzata del cantante Mick Jagger, aveva firmato la sua ultima collaborazione con la catena internazionale ‘Banana Republic’: una collezione, in edizione limitata, presentata lo scorso dicembre. Gli abiti disegnati mescolavano pailettes, inserti di pizzo e gonne attillate, insieme ad accessori più romantici con stampe e disegni floreali. Jagger è in tour in Australia e ha in programma un concerto mercoledì a Perth, ma potrebbe essere cancellato. I Rolling Stones dovrebbero fare tappa anche a Roma il 22 giugno al Circo Massimo, unica data italiana. Scott, ex modella che ha lanciato il suo marchio di moda nel 2006, ha cominciato a frequentare Jagger nel 2001. La polizia ha detto che Scott non ha lasciato alcun biglietto e non c’è il sospetto di un omicidio, ha riferito il New York Post. Stando al Post, Scott ha annullato una sfilata di moda a febbraio presso la London Fashion Week , dando la responsabilità al fatto che i tessuti erano arrivati troppo tardi. “Sapevo che c’era qualcosa di storto, quando L’Wren ha annullato la London Fashion Week – ha dichiarato una fonte dell’industria della moda -. Sarebbe stato così importante per lei. Era molto attiva su Instagram, mentre di recente si era calmata e non aveva postato così tanto”. Laura Bambrough, nome d’arte L’Wren Scott, è cresciuta in una piccola cittadina americana dello Utah e, come ricorda in un recente articolo il magazine inglese Harpers Bazaar, è stata scoperta a sedici anni dal fotografo Bruce Weber, che l’ha convinta a partire per Parigi, da dove non è più tornata. Nella sua carriera, ha lavorato anche con Herb Ritts, Karl Lagerfield e Mario Sorrenti. Nota per aver vestito star del calibro di Penelope Cruz, Nicole Kidman, Sarah Jessica Parker e Reneè Zellweger, ha disegnato abiti anche per Michelle Obama. In una recente intervista, L’Wren ammetteva di essere “ossessionata dal tempo” e di essere amante dell’ordine e del controllo: “Non riesco a lavorare – aveva detto – se sono nel caos, anche se mi sento più creativa quando ho tante cose da fare”.Appena si è sparsa la notizia della morte di Scott , in molti hanno twittato per offrire le proprie condoglianze. L’attrice Olivia Wilde ha scritto su Twitter: “L’Wren Scott era brillante, elegante, gentile e generosa…. Il mio cuore va ai suoi cari, che tragedia”.

Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: