Israele, raid aerei in Siria dopo esplosione nel Golan. Yaalon: ‘Assad stia attento ad aiutare terroristi’

“Se continuerà – ha detto il ministro della Difesa israeliano – pagherà un prezzo alto”. Nell’attentato con una bomba collocata sul ciglio della strada sulle alture del Golan, sono rimasti feriti quattro militari

20140319-idf-incursione-siria-660x440

Tel Aviv – L’esercito israeliano ha sferrato raid aerei contro postazioni militari siriane nella notte tra martedì e mercoledì, qualche ora dopo un’esplosione che ha ferito quattro soldati sulle alture del Golan occupato. Lo hanno confermato le IDF, Israeli Defence Force. “Le forze di difesa isrealiane (Tsahal) hanno colpito diverse posizioni militari siriane che sono servite a effettuare l’attacco contro i soldati ieri“, ha comunicato l’esercito in una nota, precisando che i raid avevano colpito un’infrastruttura di addestramento dell’esercito siriano, dei quartieri generali militari e delle batterie militari.

Una tipica rappresaglia simbolica, per comunicare alla Siria che Israele conosce le relazioni tra il regime di Assad e i terroristi che agiscono quotidianamente contro lo Stato di Israele. Infatti non è tardata ad arrivare la reazione ufficiale a livello ministeriale da Tel Aviv.

20140319-idf-incursione-siria-Moshe-Yaalon

Bashar al Assad pagherà “un prezzo molto alto” per il suo aiuto ai nemici di Israele. Questo il monito netto lanciato al regime di Damasco dallo stato ebraico, attraverso le dichiarazioni del ministro della Difesa, Moshé Yaalon dopo che i caccia israeliani hanno colpito obiettivi siriani come rappresaglia a un’esplosione contro i soldati israeliani nel Golan occupato.

Consideriamo il regime di Assad responsabile di quanto accade sul suo territorio e se continuerà a collaborare con agenti terroristici che cercano di nuocere allo stato di Israele pagherà un prezzo molto alto“, ha avvertito in un comunicato il ministro della Difesa israeliano.

(Credit: TMNews, Afp)

Shares

Un pensiero riguardo “Israele, raid aerei in Siria dopo esplosione nel Golan. Yaalon: ‘Assad stia attento ad aiutare terroristi’

  • 19/03/2014 in 13:15:23
    Permalink

    Yaalon afferma che il regime siriano protegge i nemici di Israele e per questo pagherà un prezzo alto.

    Ma chi sono i nemici di Israele se non gli estremisti islamici che in Siria stanno combattendo contro Assad e che, con ogni probabilità, sono gli autori dell’attentato?

    O Yaalon ha le idee confuse oppure sta cercando un pretesto per risolvere il conflitto siriano a modo suo.

I commenti sono chiusi

Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: