Crisi Ucraina. Cold War 2, The Return. La Russia: ‘risponderemo alle sanzioni Usa (e Ue)’

La Russia minaccia di rispondere con analoghe sanzioni o con “misure asimmetriche” di cui a Washington si accorgerebbero. Una minaccia o una promessa?

20140320-Putin-reuters-660x371

Mosca – La Russia risponderà alle sanzioni annunciate dagli Usa e sta considerando quali ulteriori misure adottare se Washington proseguirà nell’escalation del confronto sull’Ucraina. Lo ha dichiarato il vice ministro degli Esteri russo, Serghei Ryabkov.

Stiamo valutando un ampio spettro di risposte. Possono essere identiche (a quelle Usa) come la definizione di liste di funzionari americani, non necessariamente membri dell’amministrazione (Obama), che influenzano le scelte“, di Washington, ha spiegato Ryabkov riferendosi alla lista di esponenti russi e ucraini cui è stato imposto il divieto di concessione di visti e il congelamento di beni. Ma, ha proseguito il vice ministro, “c’è anche la possibilità di misure ‘asimmetriche, ossia l’adozione di passi di cui a Washington, diciamo, si accorgerebbero“, senza difficoltà, una sorta di minaccia espressa con il tono sibillino proprio della sintassi sovietica.

Insomma, sembra che si stia tornando indietro di 30 anni e molti non riescono a capire il vero motivo di questa sorta di “Cod War 2, The Return”.

Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: