Usa, Fortune nomina Papa Francesco leader più influente al mondo

Al secondo posto Angela Merkel. Obama non entra nella lista

20140313-papa-francesco-rivoluzione-francescana-660x439

New York – Papa Francesco è il leader più influente al mondo. Lo rivela la classifica di “Fortune“, che ha definito il Pontefice l‘uomo che ha “elettrizzato” la Chiesa, cambiando le carte in tavola. “Ha rifiutato di occupare gli appartamenti papali, ha lavato i piedi a una detenuta musulmana, ha guidato una Ford Focus nei dintorni di Roma e ha affermato ‘Chi sono io per giudicare’? in relazione alla visione della Chiesa sui cattolici gay“, continua il testo dell’articolo.

Al secondo posto della classifica stilata dal magazine americano c’è la cancelliera tedesca, Angela Merkel. “È il leader nazionale di maggior successo al mondo“, scrive Fortune, che sull’ultimo gradino del podio mette Alan Mulally, l’amministratore delegato di Ford.

Nei primi dieci posti compaiono anche Warren Buffet (4°), Bill Clinton (5°) al quinto e Bono degli U2. Oltre alla Merkel la prima donna nella Top Ten è il premio Nobel per la pace del 1991, Aung San Suu Kyi.

Tim Cook, l’amministratore delegato di Apple, è al 33° posto della classifica, mentre l’ex sindaco di New York, Michael Bloomberg, è al 15°.

Tra i leader spirituali figura il Dalai Lama, a nono posto, mentre per il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama c’è una sorpresa: non viene preso in considerazione da “Fortune”, che non lo pone in classifica. Uno smacco che non sorprende, viste le critiche piovute addosso all’attuale inquilino della Casa Bianca sia per la politica interna – soprattutto per la riforma sanitaria partita tra enormi difficoltà organizzative, un trauma per gli americani – che per la politica estera, dove Obama non ne ha azzeccata praticamente una. 

(Credit: TMNews)

Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: