Bulgari compie 130 anni e celebra la ricorrenza con una donazione per il restauro della scalinata di Trinità dei Monti

Dopo Della Valle e Fendi, scende in campo il colosso dei gioielli con una donazione di 1,5 milioni di euro alla città di Roma

20140321-trinita-dei-monti-660x439

Roma – In occasione della riapertura della storica boutique di via Condotti per il 130° anniversario della nascita della maison Bulgari, la società italiana – fondata a Roma 1884 da Sotirio Bulgari – ha scelto di omaggiare la città eterna con una donazione di 1,5 milioni di euro per finanziare il restauro conservativo della scalinata di Trinità dei Monti, in piazza di Spagna. Come già accaduto con Tod’s al Colosseo e con Fendi per la Fontana Trevi, è ancora una volta un privato a scendere in campo per il sostegno del patrimonio artistico italiano.

“Grazie alla generosità di Bulgari” ha detto il sindaco Ignazio Marino “sarà possibile restituire Trinità dei Monti, questo gioiello planetario costruito tra il 1723 e il 1726 e conosciuto in tutto il mondo, ai suoi splendori originari“. Come annunciato, i lavori dovrebbero partire entro un anno e durare non più di due, permettendo così di poter di nuovo godere di uno dei simboli di Roma a cui Bulgari si sente fortemente legato.

Roma è l’unica città al mondo a essere stata all’avanguardia nella cultura per 2.500 anni. Una maison di gioielli che possa attingere da un simile patrimonio deve considerarsi privilegiata e dimostrare, in qualche modo, la sua gratitudine. Noi l’abbiamo fatto con questa donazione al Comune di Roma“, ha dichiarato dall’amministratore delegato della Maison di gioielli, Jean Christophe Babin.

Ieri in Campidoglio parole di orgoglio e di speranza sono state spese dal sindaco Marino e dal presidente del gruppo, Paolo Bulgari, che ha anche prefigurato la possibilità di intervenire personalmente – e non solo tramite l’azienda – per la tutela delle bellezze della capitale.

Con i suoi 135 gradini, l’imponente scalinata in travertino di Trinità dei Monti fu inaugurata nel 1725 e realizzata grazie a dei finanziamenti francesi per mettere in comunicazione l’ambasciata borbonica di Spagna – dal cui palazzo di Spagna, appunto, prende il nome l’intera piazza – e la chiesa. “La scalinata nel corso del tempo è stata sottoposta a numerose manutenzioni che hanno interessato soprattutto le gradinate e nel 1995 fu realizzato il primo grande restauro che ha interessato la scalinata nel suo insieme – ha detto Marino – L’intervento di restauro sostenuto da Bulgari si inserisce nel progetto di rilancio del Tridente del centro storico di Roma che rientra tra le isole ambientali del centro storico, previste dal nuovo Piano generale del traffico urbano, e sarà realizzata con l’intera pedonalizzazione di piazza di Spagna, la pedonalizzazione secondaria a via del Corso e la riqualificazione e la parziale pedonalizzazione di via del Babuino e di via di Ripetta“.

Attraverso questa positiva e fattiva sinergia tra pubblico e privato, Bulgari diviene promotore in tutto il mondo dell’importanza della salvaguardia dei beni culturali che, come già sottolineato per il sito archeologico di Pompei, appartengono all’umanità e devono per questo essere al centro della sensibilità dell’opinione pubblica, anche al di là dei confini italiani. Favorire queste forme di mecenatismo, queste adozioni a distanza del patrimonio è certamente fondamentale in un momento in cui, come si sa, il pubblico non riesce a porre la dovuta forza per la tutela, la conservazione e anche la corretta valorizzazione dei beni culturali.

Ma di fronte al fallimento oggettivo della gestione della cultura in Italia, non occorrerebbe forse ripensare tutto il sistema e trovare delle soluzioni reali a questo rilevante problema che attanaglia, da anni, il Bel Paese?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Shares

Un pensiero riguardo “Bulgari compie 130 anni e celebra la ricorrenza con una donazione per il restauro della scalinata di Trinità dei Monti

  • 13/05/2014 in 18:20:13
    Permalink

    Complimenti per il grade gesto ma propio oggi sto pregando la madonna di fatima che aiuti mio fratello a trovare un compratore per la sua gioielleria in quanto se cio no accade fra due mesi ci sarà un intera famiglia per strada compresi i miei due nipoti senza niente per vivere e con un brutto presentimento di un eventuale gesto insano da parte di mio fratello.E dire che sono delle persone veramente umane e buone ma la vita è anche questo.Spero tanto che qualcuno sia generoso come lei nei loro confronti.La saluto e le auguro di restare sempre cosi altruista. Perdoni il mio sfogo.

I commenti sono chiusi

Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: