Il M5s denuncia Stefania Giannini: ‘volo privato con Benigni da 16mila euro’

Esposto alla Corte dei Conti per le spese disinvolte da rettore e interrogazione al ministro dell’Economia da parte dei Parlamentari del Movimento 5 Stelle

20140326-stefania_giannini_660x440

Roma – “Vogliamo sapere dalla Corte dei Conti se il volo privato dell’8 novembre 2011, costato 16 mila 400 euro, usato dall’allora Rettore dell’Università per Stranieri di Perugia Stefania Giannini per accompagnare, a spese dell’Ateneo, Roberto Benigni da Roma a Bruxelles, presenti irregolarità nella gestione del denaro o del patrimonio pubblico“. Lo afferma il Gruppo del MoVimento 5 Stelle alla Camera commentando l’interrogazione al ministro dell’Economia e delle Finanze e l’esposto alla Corte dei Conti presentati dal deputato Gianluca Vacca.

In base alle ricostruzioni della stampa, infatti, martedì 8 novembre 2011 – scrivono i grillini – l‘attuale ministro dell’Istruzione è partita dall’aeroporto di Ciampino alla volta di Bruxelles su un aeromobile Falcon 20 da 10 posti, insieme a Roberto Benigni. Il volo era stato organizzato e pagato dall’Università di Perugia al fine di accompagnare Benigni nella capitale belga dove, presso il Parlamento Europeo, ha partecipato a una manifestazione nell’ambito dei 150 anni dell’Unità d’Italia. Il volo è rientrato a Roma il giorno successivo. Ci sembra evidente – evidenziano i proponenti – che se lo stesso viaggio fosse stato compiuto utilizzando un volo linea avrebbe avuto costi nettamente inferiori“.

Alla luce di questi elementi, chiediamo alla Corte dei Conti – prosegue l’esposto del M5S – di verificare presunte irregolarità nella gestione del denaro o del patrimonio pubblico, al fine di attivare la competente Procura regionale per i necessari accertamenti sui fatti. Nonostante la discrezionalità sulle spese che una università può decidere di sostenere – sottolineano i parlamentari del M5S – l’autonomia degli atenei non li esonera comunque dal seguire i principi generali di trasparenza, imparzialità, economicità ed efficienza dell’azione amministrativa“.

Nell’interrogazione al ministro dell’Economia i “grillini” chiedono “se ritenga opportuno invitare ufficialmente tutti gli atenei statali a pubblicare, in chiaro, sul proprio portale istituzionale i verbali e le convocazioni degli organi dell’Ateneo“, attuando così una misura volta ad assicurare la trasparenza gestionale, che è sempre il miglio antidoto alle malversazioni.

(Credit: TMNews)

Shares

Un pensiero riguardo “Il M5s denuncia Stefania Giannini: ‘volo privato con Benigni da 16mila euro’

  • 26/03/2014 in 09:49:32
    Permalink

    Credo che un controllo sui bilanci delle università e la richiesta di pubblicazione degli stessi potrebbe far luce su come la partitica e le lobby si siano infiltrate in alcune di tali istituzioni inquinando anche l’aspetto concorsuale delle assunzioni.

I commenti sono chiusi

Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: