Festival di Venezia 2015: il programma completo della 72ª edizione

Everest aprirà le danze della kermesse, in programma dal 2 al 12 settembre, e che quest’anno avrà quattro italiani in gara

venezia-72-slide


Venezia – Giunta alla sua 72ª edizione, la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia ha presentato il suo programma completo. Saranno in tutto 55 i film presentati all’evento: il Concorso delizierà i presenti con pellicole molto attese come The Danish Girl, di Tom Hooper (premio Oscar per Il discorso del Re), con protagonista il fresco vincitore dell’Oscar Eddie Redmayne, il quale è già in pole position per una nuova candidatura ai prossimi Academy Awards. Il film, biografico, racconterà la storia Einar Wegener, una delle prime persone al mondo ad effettuare un cambio di sesso. Si tratta anche della seconda collaborazione consecutiva tra Redmayne e Hooper dopo il musical Les Misérables.

Attesissimi nella selezione ufficiale anche Beasts of No Nation di Cary Fukunaga (giunto all’attenzione del grande pubblico per aver diretto l’intera prima stagione di True Detective), prima produzione cinematografica della piattaforma satellitare Netflix, e Anomalisa, film d’animazione scritto da Charlie Kaufman (sceneggiatore di Essere John Malkovich e Il ladro di orchidee).

Quattro gli italiani in gara: Marco Bellocchio, che, dopo essere stato onorato all’ultimo festival di Locarno, presenterà in anteprima il suo nuovo lavoro, Sangue del mio sangue, che conta nel cast la presenza di Alba Rorhwacher e Filippo Timi; Luca Guadagnino, che a sei anni da Io sono l’amore torna con un’altra produzione internazionale, A Bigger Splash, di cui fanno parte Tilda Swinton, Dakota Johnson e Ralph Fiennes; Giuseppe Gaudino presenta Per amor vostro, suo secondo film di finzione dopo Giro di lune tra terra e mare (1997), con Valeria Golino e Adriano Giannini; infine, Pietro Messina che con L’attesa esordisce nel lungometraggio dopo anni di gavetta (tra cui varie esperienze come aiuto regista di Paolo Sorrentino), e vanta nel cast la presenza di una star del calibro di Juliette Binoche.

Da ricordare anche il ritorno nel Lido di Aleksandr Sokurov, che dopo la vittoria con Faust nel 2011 presenterà il suo nuovo Francofonia.

Un fotogramma da "Non essere cattivo" di Claudio Caligari
Un fotogramma da “Non essere cattivo” di Claudio Caligari

Dalle anteprime mondiali impossibile non citare Everest, film d’apertura del concorso, di Baltasar Kormàkur, Black Mass di Scott Cooper con Johnny Depp e Benedict Cumberbatch, Janis, documentario di Amy Berg sull’indimenticabile Janis Joplin, ma anche Non essere cattivo, ultimo film (postumo) di Claudio Caligari, scomparso poco prima della fine della produzione nel maggio scorso.

La giuria del concorso quest’anno sarà presenziata da Alfonso Cuàron mentre le sezioni Orizzonti e Premio Venezia Opera Prima “Luigi De Laurentiis” avranno come riferimenti, rispettivamente, Jonathan Demme e Saverio Costanzo.

Il Leone d’Oro alla carriera sarà consegnato al regista Bernard Tavernier.

Clicca qui per il programma completo della manifestazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se hai gradito questo articolo, clicca per favore “Mi piace” sulla pagina Facebook di The Horsemoon Post (raggiungibile qui), dove potrai commentare e suggerirci ulteriori approfondimenti. Puoi seguirci anche su Twitter (qui) Grazie in anticipo!


Save the Children Italia Onlus

Il trailer ufficiale del film d’apertura, Everest:

Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: