La F1 torna in pista a Spa e Rosberg è il più veloce nel primo turno di libere (malgrado la power unit)

Ricciardo (3°) precede le due Ferrari di Kimi Räikkönen e Sebastian Vettel, l’altra Red Bull di Kvyat e i cugini della Toro Rosso. McLaren in fondo al gruppo, che pena

Nico Rosberg è stato il più veloce nella prima sessione di prove libere del GP del Belgio sulla pista più bella del mondo, Spa-Francorchamps (foto Mercedes AMG F1)
Nico Rosberg è stato il più veloce nella prima sessione di prove libere del GP del Belgio sulla pista più bella del mondo, Spa-Francorchamps (foto Mercedes AMG F1)


Francorchamps – La Formula 1 ritorna in pista sul mitico circuito di Spa, sulle Ardenne belghe, teatro di ben più tragiche battaglie durante la II Guerra Mondiale, oggi palestra di sport e di coraggio.

Nella prima sessione di prove libere il più veloce è stato Nico Rosberg, malgrado alcuni problemi alla power unit registrati a inizio turno, poi risolti dai tecnici della Mercedes. Il pilota tedesco a Blanchimont (il tratto che si fa in pieno e che porta alla chicane prima del traguardo) ha rilevato una mancanza di potenza, ma dopo la sosta ai box il problema sembra sia stato risolto.

Alla fine Rosberg ha preceduto il compagno di squadra – e attuale leader della classifica piloti – Lewis Hamilton di poco meno di 2,5 decimi.

Terzo tempo per l’australiano Daniel Ricciardo, con l’apparentemente rimontante Red Bull, davanti alle due Ferrari di Kimi Räikkönen e Sebastian Vettel, al compagno di squadra Daniil Kvyat e alle due monoposto cugine della Toro Rosso, con Max Verstappen più veloce di Carlos Sainz Jr di quasi tre 3 decimi.

A chiudere la Top Ten virtuale Sergio Perez, con la prima Force India-Mercedes, e Valtteri Bottas, sulla prima Williams, apparsa in difficoltà.

20150821-f1-ev11-gp-bel-fp1-ros-leads-2

Tra gli ‘inseguitori’ troviamo Pastor Maldonado, nonostante l’incidente occorsogli dopo 50 minuti dallo start del turno dopo la Curva 7 (Malmedy), in cui per il pilota venezuelano è stato fatale un errore ricorrente, salire in modo garibaldino sul cordolo esterno, con conseguente impatto sulla barriera interna. Bilancio per fortuna di alcun rilievo sul piano fisico, ma sulla monoposto lavoro supplementare per i meccanici del team di Enstone per riparare la sospensione anteriore destra.

Felipe Nasr si è regalato il 13° tempo con la sua Sauber Ferrari, per festeggiare il 23° compleanno (auguroni), alle spalle di Nico Hülkenberg (Force India) e davanti il connazionale Felipe Massa (Williams), il compagno di squadra Marcus Ericsson.

Le due McLaren di Alonso (16°) e Button (18°) hanno stretto come un sandwich Jolyon Palmer, unico pilota di riserva a girare questa mattina sulla Lotus di Grosjean. Chiudono come di consueto le due Manor/Marussia di Stevens e Mehri.

Lotus che ha molti problemi economici e deve fronteggiare l’azione giudiziaria di un creditore, che ha minacciato fino alla notte scorsa di bloccare le monoposto, su cui pende il dubbio che possano lasciare il Belgio e partecipare al prossimo appuntamento a Monza. I debiti del team sembrano l’unico vero ostacolo per il riacquisto da parte della Renault, desiderosa di tornare in Formula 1 in prima persona, anche per ovviare all’eventuale cambio di motori da parte della Red Bull (in predicato di passare alla Mercedes fin dalla prossima stagione).

Sulle Mercedes si è vista una nuova ala posteriore, a cucchiaio, per agevolare i flussi sul veloce circuito belga.

Si replica oggi pomeriggio dalle 14 alle 15.30 per preparare qualifiche e gara, che domenica celebrerà due importanti traguardi per la Ferrari e per Sebastian Vellel: il Cavallino Rampante celebra il 900° Gran Premio di F1 della sua storia sportiva, il pilota tedesco il proprio 150°. In bocca al lupo!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se hai gradito questo articolo, clicca per favoreMi piacesulla pagina Facebook di The Horsemoon Post (raggiungibile qui), dove potrai commentare e suggerirci ulteriori approfondimenti. Puoi seguirci anche su Twitter (qui) Grazie.


Save the Children Italia Onlus
20150821-belgian-flag-40x262015 FORMULA 1 SHELL BELGIAN GRAND PRIX – LIBERE 1

20150821-f1-ev11-gp-bel-fp1-ros-leads-timesheet


20150821-belgian_gp_track



Primati

In prova: Jarno Trulli (2009), Toyota TF109, 1’44’’503 a 241,279 km/h di media

In gara: Sebastian Vettel (2009), Red Bull RB5-Renault, 1’47’’263 a 235,070 km/h di media

Sulla distanza: Kimi Raikkonen (2007), Ferrari F2007, 1h20’39’’066 a 229,174 km/h di media

DRS: Doppio settore DRS a Spa-Francorchamps tra le Curve 19 e 1 e tra la curva 4 e 5. Il primo tratto di DRS ha il punto di rilevazione del distacco (Detection Point) 240 metri prima della Curva 2 e il punto di attivazione (Activation Point) 310 metri dopo la Curva 4. Il secondo tratto di DRS ha il punto di rilevazione del distacco 160 metri prima della Curva 18 e il punto di attivazione (Activation Point) collocato 30 metri dopo la Curva 19 (poco prima del traguardo).


Timing ufficiale

Venerdì 21 Agosto 2015
10:00 – 11:30 Prove libere 1: diretta su Sky Sport F1 (207) – differita su RaiSport 1 14.30
14:00 – 15:30 Prove libere 2: diretta su Sky Sport F1 (207)differita su RaiSport 1 18.30

Sabato 22 Agosto 2015
11:00 – 12:00 Prove libere 3: diretta su Sky Sport F1 (207)differita RaiSport 1 15.30
14:00 – 15:00 (STIMA) Qualifiche: diretta su Sky Sport F1 (207) – differita Rai2 18.15

Domenica 23 Agosto 2015
14:00 – 16:00 (STIMA) Gara: diretta su Sky Sport F1 (207)differita Rai 2 21.10


11-Belgian-Preview-1k-IT


Save the Children Italia Onlus

Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: