Siria, eliminato il bastardo che pianificò strage a Charlie Hebdo

Boubaker el Hakim è stato neutralizzato in un attacco aereo americano in Siria. L’8 Maggio 2015 fu eliminato Nasser bin Ali al-Ansi, il leader di al-Qaeda nella Penisola Araba, che aveva rivendicato l’attacco a Parigi

Manama – Il Combined Joint Task Force della ‘Operation Inherent Resolve‘ ha comunicato l’eliminazione di uno dei leader dell’ISIS/ISIL, Boubaker el Hakim, 33 anni, nel corso di un bombardamento aereo congiunto di cacciabombardieri imbarcati provenienti dal Golfo e da droni lanciati da imprecisate basi.

Fonti militari statunitensi hanno precisato che l’operazione si è svolta il 26 Novembre scorso a Raqqa, l’autoproclamata capitale dello Stato Islamico dell’Iraq e del Levante (ISIL, Islamic State of Iraq and Levant, nell’acronimo anglosassone).

Il franco-tunisino Boubaker el Hakim è considerato ispiratore, se non proprio l’ideatore e pianificatore, della strage nella sede del settimanale satirico parigino ‘Charlie Hebdo’. Ritenuto il mentore dei fratelli Said e Sherif Kouachi, el Hakim aveva comandato l’azione dalla Siria.

L’8 Maggio 2015, un drone americano aveva eliminato Nasser bin Ali al-Ansi, leader di al-Qaeda nella Penisola Araba (AQAP), che aveva rivendicato l’attacco a Parigi.

I morti di Parigi del 7 Gennaio 2015 sono stati quindi ‘vendicati’ dalle truppe della Coalizione Internazionale a guida statunitense, di cui fa parte anche l’Italia (seppur con ruoli defilati, grazie alla condotta ‘leonina’ del Governo Renzi e, in particolare, del ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, un vero spauracchio per i jihadisti islamici…).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se hai gradito questo articolo, clicca per favoreMi piacesulla pagina Facebook di The Horsemoon Post (raggiungibile qui), dove potrai commentare e suggerirci ulteriori approfondimenti. Puoi seguirci anche su Twitter (qui) Grazie.


banner-solidali-istituzionale-468x60

Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: