Caccia giapponesi hanno intercettato squadriglia di bombardieri nucleari russi vicino a basi militari

Il ministero della Difesa di Tokyo ha diramato un comunicato sull’intercettazione di due bombardieri strategici con capacità nuclera Tupolev TU-95MS (Bear, in codificazione NATO) avvenuta lo scorso 20 Febbraio nei pressi della costa orientale, vicino a tre basi militari americane. La carenza di aerei da caccia del JSDAF sta per essere colmata in parte con l’F35 ‘Lightining’

Tokyo – Aerei della Forza di Autodifesa Aerea del Giappone (JSDAF, Japan Self Defence Air Force) hanno intercettato una squadriglia di aerei russi, con al centro due bombardieri strategici Tupolev 95MS ‘Bear’ al largo della costa nord-orientale del Paese. La formazione comprendeva una scorta di caccia multiruolo Sukhoi SU-35S ‘Flanker-E Plus’ e ha volato lungo la costa orientale del Giappone, non lontano da basi militari giapponesi e americane, tra cui le basi aeree di Misawa e Atsugi e la base navale di Yokosuka.

Caccia giappinesi F-2, F-4 e F-15 si sono levati in volo dopo lo scramble di prassi. Secondo il Ministero della Difesa giapponese, lo spazio aereo nipponico non è stato violato e l’intercettazione rientra nella normale consuetudine di difesa da potenziali minacce esterne.

Secondo Krasnaya Zvezda, che ha citato il comandante della formazione, maggiore Ilya Smirnov, “il volo è durato più di 15 ore. Durante il volo, i membri dell’equipaggio, ovvero il comandante, l’assistente del comandante, i navigatori di volo, l’operatore di bordo e l’ingegnere di volo, hanno rispettato rigorosamente i loro impegni”,

Il Tupolev Tu-95MS è una variante aggiornata del Tu-95 più vecchio, bombardiere strategico a quattro motori, a lungo raggio, turboelica di epoca sovietica che può trasportare missili da crociera con capacità nucleare. La Russia sta aggiornando la flotta dei bombardieri ‘Bear’ e prevede di schierare fino a 20 velivoli adattati nel prossimo futuro. “L’aereo aggiornato, insieme al bombardiere a lungo raggio Tu-22M3, costituirà il nucleo di una nuova divisione russa di bombardieri pesanti in Estremo Oriente russo per condurre la pattuglia dell’Oceano Pacifico all’interno del triangolo Giappone-Hawaii-Guam”.

L’episodio replica analoghi avvicinamenti di bombardieri russi alle coste giapponesi, verificatisi nel recente passato. Nell’ottobre 2017, due bombardieri strategici Tu-95MS volarono vicine allo spazione aereo giapponese. Nel mese di aprile 2017, altri due bombardieri Tu-95MS e un velivolo da ricognizione marittima antisommergibile Ilyushin Il-20 sorvolarono lo lo spazio aereo giapponese durante un volo di pattugliamento a lungo raggio. Infine, nel mese di gennaio dello scorso anno, caccia JASDF intercettarono tre bombardieri strategici Tu-95 russi che circumnavigavano le isole maggiori dell’arcipelago giapponese, Hokkaido, Honshu, Shikoku e Kyushu.

Di contro, va rilevato che il Giappone affronta una carenza di aerei da caccia, mentre Cina e Russia hanno intensificato le attività di pattugliamento aereo nella regione. Per questo motivo, le Forze di Autodifesa Aerea stanno introducendo l’F-35A Lightning, caccia caccia stealth di quinta generazione.

(Credit Photo: Wikipedia) © RIPRODUZIONE RISERVATA

Se hai gradito questo articolo, clicca per favoreMi piacesulla pagina Facebook di The Horsemoon Post (raggiungibile qui), dove potrai commentare e suggerirci ulteriori approfondimenti. Puoi seguirci anche su Twitter (qui) Grazie.


Shares
Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: