Con Discover Italy, Alitalia vuol promuovere l’Italia come esperienza turistica

Una nuova declinazione del portale della compagnia aerea per promuovere il turismo nella Penisola


Roma – Un portale per promuovere il turismo, soprattutto quello in arrivo dall’estero, nel nostro Paese. Nasce con questo obiettivo Discover Italy, il nuovo sito lanciato da Alitalia in cui sono proposti idee di viaggio e itinerari tematici con contenuti originali realizzati in collaborazione con il Touring Club Italiano e il Gambero Rosso.

Il sito è stato presentato martedì nel corso di una conferenza stampa. “Oggi presentiamo Alitalia che fa Alitalia, ossia la compagnia di bandiera che vuol dire fare l’interesse dell’Italia, stare accanto alle tante eccellenze e vicino agli stranieri”, ha detto in apertura in quella sede Fabio Maria Lazzerini, chief commercial officer and revenue management di Alitalia.

La riflessione di base che ha portato all’apertura di questo portale è che il turismo oggi è anzitutto un’esperienza, ossia una concatenazione di sensazioni che precede, si rafforza e allunga gli effetti, in termini di sensazioni, anche nel periodo successivo al viaggio stesso.

Discover Italy si propone come un piattaforma digitale tematica multilingue dove ogni città viene raccontata seguendo itinerari differenti, da quello enogastronomico a quello architettonico fino agli sport praticabili. Un sito dove “non ci sono i classici testi da vecchie guide del turismo, dove abbiamo creato tutta una serie di esperienze basate sulle 30-40 città che noi colleghiamo quotidianamente con i nostri voli”, ha spiegato Lazzerini, sottolineando il collegamento diretto con il sito Alitalia per poter procedere all’acquisto dei biglietti.

Grazie a Discover Italy, Alitalia si attende un incremento della conversion, ovvero della possibilità di generare vendite sul sito della compagnia attorno al 15%, tenuto conto che a oggi il sito contribuisce per un 24-25% al fatturato globale dei biglietti. Il nuovo portale nasce dunque valorizzare e far conoscere l’offerta turistica italiana anche se in futuro potrebbero aprirsi nuove possibilità. “Al momento è un sito esclusivamente di promozione – ha detto Lazzerini – ma non nascondo che stiamo pensando a una sua espansione per offrire al cliente, una volta che ha deciso di venire qui a vivere quell’esperienza, la possibilità di unire il resto dell’esperienza che permette il soggiorno, e quindi la parte di ospitalità piuttosto che le singole esperienze”.

Con lo stesso principio, potrebbero crescere le partnership, oltre a quella del Touring Club Italiano e Gambero Rosso, con quest’ultimo curatore della parte relativa all’offerta gastronomica di tutta la Penisola. “I partner possono essere tanti” ha confermato Lazzerini rispondendo a chi gli chiedeva se potesse in futuro entrare anche Trenitalia. “L’approccio è molto pragmatico: ci stiamo parlando, non so se entreranno in questo progetto ma di sicuro non vogliamo creare problemi ai clienti quando vengono in Italia”.

(askanews)

Se hai gradito questo articolo, clicca per favore “Mi piace” sulla pagina Facebook di The Horsemoon Post (raggiungibile qui), dove potrai commentare e suggerirci ulteriori approfondimenti. Puoi seguirci anche su Twitter (qui) Grazie.


Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: