Audi, a Ginevra la nuova A6, berlina per viaggiare in business class

L’ottava generazione della berlina di Ingolstadt nel Segmento E presenta innovazioni tecnologiche nell’infotainment, nella sicurezza e nella guidabilità. Parole d’ordine: ibridazione media, assistenza alla guida e interconnessione continua. Le quattro ruote sterzanti e sterzo integrale dinamico per una manegevolezza senza pari

Verona – Arriva al Salone dell’Auto di Ginevra 2018 l’ottava generazione di Audi A6, berlina di Segmento E di grande successo della casa di Ingolstadt, con diverse innovazioni nel segno della versatilità, dell’assistenza alla guida, del comfort, mantenendo il proverbiale spirito sportivo delle berline con Quattro Anelli sulla calandra.

Linee più spigolose, ma sempre gradevoli, nel solco avviato con il restyling della calandra con la A4, che ribadisce il proverbiale design dinamico ed elegante, nella nuova A6 sarà incrementata l’area del ‘piacere di guidare’ in termini di maggiore digitalizzazione, elevazione del comfort (già su standard elevatissimi) e guidabilità.

Il sistema MMI touch response permette un azionamento dei comandi intuitivo e ampiamente personalizzabile. Le molteplici soluzioni di connettività e assistenza alla guida si accompagnano a un abitacolo dalla spiccata digitalizzazione, forte di funzionalità avveniristiche per la categoria. Il sistema di Audi diventa il nuovo punto di riferimento per la categoria, grazie alla intuitività dei comandi e alla possibilità di personalizzazione.

La vettura si adatta ai desideri del conducente, con funzionamento analogo a quello che avviene nelle app degli smartophone, mentre il sistema di comando completamente digitale consente di collocare le funzioni principali della vettura nella posizione desiderata sullo schermo MMI mediante movimenti “drag and drop” (clicca e trascina); Short-cut ed elenchi dei preferiti . Tutto si traduce in un elevato comfort d’utilizzo e una configurazione ideale in funzione delle proprie preferenze. Il sistema MMI touch response è ideale per i utilizzatori dell’auto che percorrono molti chilometri, ma anche per il gestori di flotte, visto che fino a sette autisti possono memorizzare le proprie impostazioni preferite e i profili personalizzati, modificando sino a 400 parametri.

MMI touche response consente un rapido accesso alle funzioni della vettura grazie a una struttura dei menu logica e compatta. Gli elenchi dei preferiti sono configurabili a piacimento, in modo da adattarsi al singolo utilizzatore. Infine, i comandi vocali riconoscono le espressioni di uso comune (a partire dal sistema di navigazione MMI) rendendo nuova Audi A6 una partner intelligente, perfetta compagna di viaggio. L’aggiornamento dei dati avviene sia attingendo ai dati memorizzati che attraverso un collegamento in cloud.  

A completamento della digitalizzazione della vettura è disponibile l’head-up display che proietta sul parabrezza le informazioni principali. Con il sistema di navigazione MMI plus la vettura viene corredata dell’Audi virtual cockpit, il cui display misura 12,3 pollici.

L’assetto della vettura rappresenta un compromesso tra comfort ed elevata tenuta di strada, a fronte di una superiore sportività rispetto al modello precedente. Lo sterzo integrale dinamico assicura una maggiore agilità e un comfort di livello

Tutti i motori sono dotati di serie del sistema mild-hybrid, un passaggio intermedio in attesa dell’elettrificazione della gamma della casa dei Quattro Anelli. Il design sportivo è accattivante, ma conferma lo stile della gamma, così come le configurazioni dell’abitacolo, che con così elevata tecnologia disponibile è configurabile in cinque tipi di allestimento.

Non resta che aspettare il 6 Marzo per avere una visione più globale di questa attesa autovettura, best seller di Audi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se hai gradito questo articolo, clicca per favoreMi piacesulla pagina Facebook di The Horsemoon Post (raggiungibile qui), dove potrai commentare e suggerirci ulteriori approfondimenti. Puoi seguirci anche su Twitter (qui) Grazie.


Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: