The Horsemoon Post è di nuovo online

Dopo un’interruzione di 20 ore, torniamo online. Un attacco hacker da un Paese dell’Europa Orientale

20141212-di-nuovo-on-line


Gela – Torniamo online dopo un attacco hacker proveniente da uno Stato dell’Europa Orientale (Ucraina, per non fare nomi), che ci ha sconfigurato il sito web per oltre 20 ore e ci ha fatto mancare una giornata importante per l’Italia e l’Europa. Questo forzato stop (si fa per dire) ci ha portato a riflettere sulla necessità di dare a questa esperienza giornalistica una nuova dimensione, che necessariamente dovrà essere corale o sarà destinata a cambiare radicalmente. Anzi, possiamo dire che cambierà comunque in modo radicale.

Non si tratta di trovare persone che scrivano bene (e chi scrive bene si mette sempre in discussione e, soprattutto, è armato di senso della realtà, si migliora, si corregge in un processo senza fine di ricerca continua della qualità) e abbiano idee, ma di un progetto che necessita di molte gambe per una scommessa a favore di un’informazione libera, ma non autoreferenziale; rigorosa nei principi etici, ma non bacchettona; rispettosa delle forme e delle Istituzioni, ma non paludati e inclini a compiacere con l’assenso acritico chi sta stravolgendo la storia italiana ed europea.

Vorrei essere parte di uno strumento libero, ma ragionante. Tuttavia, non sarà possibile continuare per molto tempo da solo o con contributi saltuari, ancorché di grande qualità e interesse. Gli obiettivi seri non possono e non potranno mai camminare solo su due gambe (e qualche affettuoso puntello). 

Per il momento, lieto di poter allietare i quattro o cinque affezionati lettori/amici che ci seguono con interesse. Però Don Chisciotte non abita qui e la sola testimonianza – difficile e faticosa – non è più sufficiente. 

Ben ritrovati