Dopo la conquista di Chrysler, la Fiat fa un salto del 16,4 per cento in Borsa, che promuove l’operazione

La reazione dei sindacati italiani. Susanna Camusso (Cgil): Lingotto chiarisca il futuro in Italia. Luigi Angeletti (Uil): abbiamo finalmente un’azienda globale. Bonanni: è anche merito nostro se la Fiat è un gruppo globale

Leggi il seguito

Fiat vola in Borsa dopo l’accordo per l’acquisizione del 100% di Chrysler

John Elkann e Sergio Marchionne scrivono ai dipendenti del gruppo che oggi diventa italo-americano: “Ora siamo un costruttore di auto

Leggi il seguito

La Fiat acquista il controllo totale della Chrysler, in ballo anche il futuro dell’auto in Italia

Annunciato l’accordo con Veba per il 41,4616 per cento del pacchetto azionario della terza più grande azienda automobilistica americana. Dal 20 gennaio Chrysler sarà tutta del Lingotto. Si attendono le reazioni dei mercati. Osmosi di processi e tecnologie, in cui gli italiani non giocheranno un ruolo di rimessa. Alleggerire il peso fiscale sull’auto in Italia, per rianimare un settore in stato comatoso

Leggi il seguito